Sanguinamento rettale: 7 cause comuni del sangue nelle feci

L'emorragia rettale non è sempre motivo di preoccupazione ma vale la pena informarsi sulle cause più comuni.

0

Il sanguinamento rettale capita a circa il 10% degli adulti ogni anno e le cause possono variare. Il più delle volte si presenta come piccole quantità di sangue rosso vivo sulla carta igienica e ciò signifaca che proviene dal basso del tratto digestivo, più vicino all’ano. Di solito, non è un problema serio ma solo quando avviene una tantum.

Altri segni di sanguinamento rettale sono strisce rosse o sanguinanti sulle feci o feci moltto scure o acqua di colore rosa nella tazza del water.

Emorroidi

Le emorroidi sono una condizione molto comune che può causare dolore, disagio e prurito dal retto. Di solito scompaiono da sole dopo alcuni giorni ma esistono in commercio creme per accelerare il recupero. Le emorroidi sono vene gonfie nel retto che possono causare prurito e dolore. In alcuni casi si possono anche vedere o sentire attorno all’ano.

L’irritazione da emorroidi è una delle cause più comuni del sanguinamento rettale ed è comune. Tuttavia, anche se si sospetta la causa del sanguinamento, sempre meglio fissare un appuntamento con un medico. ssono eseguire un esame per determinare la causa esatta.

Ragadi anali

Una persona su dieci sperimenta una ragade anale durante la sua vita ma alcune sono più inclini a lacerarsi rispetto ad altre a causa dei muscoli dello sfintere anale insolitamente stretti. Spesso causate dalla costipazione, le ragadi anali possono essere molto dolorose ma si diagnosticano facilmente perché sono visibili durante un esame.

Le ragadi anali spesso si risolvono da sole ma un’alimentazione ricca di fibre e con molta acqua può aiutare a guarire più velocemente e ad alleviare il disagio. Gli antidolorifici da banco possono anche essere utile per gestire il dolore.

Diverticolite

La diverticolite può causare dolore intenso e intermittente, nonché cambiamenti nelle abitudini intestinali e persino la febbre. Sebbene di solito sia indolore, la diverticolite può causare sangue nelle feci. Un’alimentazione ricca di fibre e restare ben idratati sono i modi migliori per gestire i sintomi.

Il sanguinamento da un diverticolo si può verificare quando un piccolo vaso sanguigno situato all’interno del diverticolo viene eroso e sanguina nel colon.

Ulcera peptica

È un mito che le ulcere siano causate dallo stress. In effetti, fino al 90% dei casi sono causate da un’infezione batterica (Helicobacter pylori) e il resto proviene normalmente da farmaci come gli steroidi o i FANS.

Lo stress può ovviamente esagerare i sintomi, specialmente se fa cambiare l’alimentazione e lo stile di vita (ad esempio tramite l’assunzione maggiore di caffeina).

Un’ulcera peptica è una piaga che si può formare sul rivestimento dello stomaco o del duodeno che costituisce la prima parte dell’intestino tenue. Il sanguinamento dalle ulcere può produrre feci nere perché l’acido dello stomaco rende il sangue nero.

Una delle cose migliori che si possono fare per ridurre il rischio di ulcera peptica è smettere di fumare. Il fumo è associato a una serie di problemi di salute e può influenzare il modo in cui il corpo gestisce i livelli di acido gastrico.

Gastroenterite

In caso di gastroenterite è possibile che le feci diventino molto liquide e contengano muco e tracce di sangue. Si tratta di un’infezione dell’intestino e può derivare da virus, batteri o intossicazione alimentare. Il sintomo principale è la diarrea e può comprendere anche vomito, dolore alla pancia, diarrea, disidratazione e sangue nelle feci. Altri sintomi possono comprendere la febbre alta, il mal di testa e il dolore agli arti.

Malattia infiammatoria intestinale

La malattia infiammatoria intestinal non coincide con sindrome dell’intestino irritabile ed è anche molto meno comune. Si pensa che circa 300mila persone abbiano il morbo di Crohn o la colite ulcerosa.

La malattia infiammatoria intestinale è una condizione cronica in cui una parte dell’intestino è infiammata. Entrambe le forme appena descritte di solito causano diarrea, dolore, stanchezza, perdita di peso. Il sangue nelle feci si verifica quando è interessato l’intestino crasso.

Cancro del colon-retto

Il cancro è spesso la prima cosa che viene in mente quando si nota del sangue nelle feci ma le probabilità che questa sia la causa sono in realtà molto scarse.

Il cancro del colon-retto è il cancro che colpisce l’intestino crasso o il retto. All’inizio il cancro del colon-retto può causare nessun sintomo. Quando li provoca, possono comparire dolore alla pancia, cambiamenti nei movimenti intestinali (diarrea o costipazione), sangue nelle feci e stanchezza.