Emorroidi: sintomi, fattori di rischio e quando chiamare il medico

Le emorroidi sono vene gonfie che si trovano intorno all'ano o / e nel retto inferiore. Ecco cosa bisogna sapere.

0
emorroidi

Le emorroidi sono vene gonfie che si trovano intorno all’ano o / e nel retto inferiore. Questa condizione è abbastanza comune. Secondo gli esperti, quasi tre adulti su quattro accusano i sintomi delle emorroidi di volta in volta.

Le cause delle emorroidi possono variare: ad esempio, possono derivare dalla pressione su queste vene durante la gravidanza o dallo sforzo durante i movimenti intestinali. Esistono due tipi di emorroidi: interne o esterne. Le emorroidi esterne si trovano all’esterno dell’ano e le emorroidi interne si sviluppano all’interno del retto. Le emorroidi esterne sono più comuni e questa condizione tipicamente porta a dolore, prurito e difficoltà a stare seduti.

Fortunatamente, ci sono molti modi efficaci per curare le emorroidi.

[amazon_link asins=’B0168SFARK,B077QNG9M4,B00RCYQUII,B019VISDDW,B078YSF2HX,B01IF089E0,B075XQ7RQ2,B079338B9P,B077ZHW1MD’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’bbc98d71-754d-11e8-b2c3-a1c300345035′]

I SINTOMI

A volte, le emorroidi non mostrano alcun sintomo evidente, ma nella maggior parte dei casi, compaiono questi segni:

  • forte prurito intorno all’ano;
  • dolore e irritazione nella regione anale;
  • movimenti intestinali dolorosi;
  • grumi dolorosi o pruriginosi intorno all’ano;
  • gonfiore intorno all’ano;
  • sanguinamento: si possono notare piccole quantità di sangue rosso vivo sulla carta igienica.

FATTORI DI RISCHIO

Il sollevamento pesante e il sovrappeso possono aumentare il rischio di emorroidi. Stare troppo a lungo senza pause può causare anche questa condizione. Le donne incinte sono a maggior rischio: quando l’utero si allarga, ciò porta alla pressione nella vena del colon. Questo, a sua volta, la fa gonfiare.

QUANDO CONSULTARE UN MEDICO

Il sanguinamento durante i movimenti intestinali è un segno comune di emorroidi. Quindi, se noti sanguinamento o altri sintomi, consulta il medico che eseguirà alcuni test per confermare questa condizione.

L’emorragia rettale può anche svilupparsi con altre condizioni di salute, incluso il cancro anale o il cancro del colon-retto.

Se avverti, poi, sanguinamenti rettali massicci, vertigini o stordimento, vai al Pronto Soccorso.

Se hai le emorroidi, è probabile che vedrai un miglioramento con un trattamento adeguato.

È molto importante seguire le raccomandazioni del medico e mantenere uno stile di vita sano.

Commenti