Idrocolonterapia: cosa è meglio sapere sulla terapia fai-da-te per pulire il colon

L'idrocolonterapia è una terapia di tendenza fai-da-te. Ecco in cosa consiste e i pericoli che ne possono derivare per la salute.

0
idrocolonterapia

Anche lo stile di vita sano segue le tendenze. Si tende, ad esempio, a usare un determinato cibo o procedimento perché si è letto da qualche parte e senza consultare un medico per capire se possa avere un impatto negativo sulla salute.

Questo è il caso dell’idrocolonterapiacolon cleanse – che utilizza grandi quantità di liquidi (tè, caffe, tisane). I sostenitori di questa procedura affermano che è in grado di rimuovere le tossine e i parassiti dal corpo, di diminuire l’ipertensione, di aumentare l’immunità e migliorare la vitalità. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche che lo dimostrano.

Nella pratica medica, infatti, la pulizia del colon viene eseguita solo durante la preparazione di procedure mediche come la colonscopia.

All’idrocolonterapia si ricorre soprattutto in caso di stitichezza o defecazione irregolare.

A casa, può essere fatto occasionalmente (ma non tutti i giorni), se prescritto per trattare la stitichezza:

  • bere grandi quantità di acqua calda (6-8 bicchieri al giorno);
  • mangiare molta frutta e verdura in acqua o fibra;
  • mettere 2 cucchiaini di sale marino in un bicchiere di acqua tiepida, mescolare fino a sciogliersi e bere a stomaco vuoto al mattino (così c’è più stimolo per andare in bagno);
  • mangiare cibo benefico per il microbiota intestinale;
  • in caso di stitichezza, bere tè lassativo a base di erbe;

idrocolon

Dal momento che il colon è una parte del sistema digestivo, svolge un ruolo importante nel funzionamento generale del corpo umano, pertanto questa procedura dovrebbe essere eseguita con attenzione e solo dopo aver consultato un medico. Una pulizia eccessiva può portare a conseguenze indesiderate come:

  • malattia e vomito;
  • improvvisi cambiamenti della pressione sanguigna e vertigini;
  • crampi;
  • disidratazione dell’organismo;
  • interruzione della flora intestinale, prevalenza della microflora patogena.

Se si sospetta di avere uno o più dei seguenti sintomi, è necessario interrompere immediatamente il procedimento e richiedere assistenza medica. Purtroppo, esistono anche esempi di casi fatali dovuti all’uso eccessivo di farmaci lassativi e diuretici.

È fondamentale sapere che il tratto gastrointestinale non ha bisogno di essere perfettamente pulito, deve essere funzionante. Ed è sufficiente una corretta alimentazione: mangiare verdura, frutta, cibi sani e bere acqua.

Commenti