Cosa succede al nostro corpo se mangiamo ricotta ogni giorno

La ricotta al latte di capra, oltre a rafforzare le ossa (perché contiene molto calcio), ha molti altri vantaggi. Ecco quali.

0
ricotta-capra

La ricotta al latte di capra, oltre a rafforzare le ossa, ha molti altri vantaggi. Ecco quali:

Metabolismo

Le vitamine del gruppo B, che si possono trovare in grandi quantità nella ricotta, normalizzano il metabolismo. La vitamina B12 aumenta l’efficacia del cervello e aiuta il corpo a digerire meglio il ferro. La riboflavina trasforma i carboidrati in energia e l’acido pantotenico migliora il metabolismo delle proteine, dei grassi, dei carboidrati e degli amminoacidi nel corpo.

Muscoli

La ricotta contiene una proteina chiamata caseina che viene digerita lentamente e aiuta ad aumentare il peso del muscolo. Questo è il motivo per cui molti atleti mangiano la ricotta prima di andare a dormire: gli amminoacidi entrano nel sangue e i muscoli ricevono una buona quantità di sostanze nutritive.

Inoltre, la ricotta fa sentire sazi e pieni di energia per molto tempo. È ottima anche per i vegetariani (che continuano a mangiare latticini) perché contengono la quantità giornaliera raccomandata di proteine.

Peso

In uno studio del 2015 è emerso che la ricotta può aiutare a perdere peso, anche se non si svolge un’attività fisica rilevante. La ricerca ha coinvolto due gruppi di persone: da un lato chi seguiva un dieta ipocalorica e mangiava regolarmente ricotta senza fare alcun esercizio fisico, dall’altro chi seguiva la stessa alimentazione ma faceva anche attività fisica.

Ebbene, entrambi i gruppi sono riusciti a perdere peso. Quindi, se si vuole perdere peso ma non si ha abbastanza tempo per la palestra, si raccomanda di inserire la ricotta nell’alimentazione.

Salute riproduttiva femminile

I latticini, in particolare la ricotta, sono ricchi di proteine, calcio e vitamina D. La ricotta è ottima per la salute femminile perché aiuta a stabilizzare le mestruazioni e mantiene gli ormoni equilibrati.

Mangiare regolarmente la ricotta può addirittura ridurre il rischio di contrarre il cancro al seno. Uno studio durato 16 anni ha dimostrato che un livello alto di vitamina D e calcio nelle donne prima della menopausa ha contribuito a ridurre il rischio di sviluppare questo tipo di tumore.

Ossa

Il calcio che si ottiene dal cibo viene digerito proprio come il calcio che si può ricevere dagli integratori. La ricotta contiene il 28% della quantità giornaliera raccomandata di calcio. Ha anche un’influenza positiva sul metabolismo e sullo spessore del tessuto osseo.

È possibile ottenere il massimo effetto del calcio se si comincia a mangiare latticini a partire dall’infanzia. Un bambino dovrebbe mangiare ricotta, formaggio e altri alimenti. Mangiare cibi ricchi di calcio durante la gravidanza riduce il rischio di sviluppare l’osteoporosi e stabilizza il sistema nervoso.

Zucchero

La ricotta contiene magnesio che mantiene normali i livelli di zucchero nel sangue. È molto utile per le persone con il diabete di tipo II perché aiuta il corpo a combattere la malattia e riduce al minimo la sua influenza. Se si mangia la ricotta ogni giorno, bisogna tenere conto del contenuto di grassi: non dovrebbe avere più dell’1,5% di grassi. Se c’è più grasso, bisogna astenersi dal mangiarla ogni giorno.

Sistema cardiovascolare

Oltre a normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, il magnesio nella ricotta ha un’influenza positiva sul sistema cardiovascolare. Mantiene la pressione arteriosa sotto controllo e previene la comparsa di coaguli di sangue.

200 grammi di fiocchi di latte danno al corpo circa il 30% della dose giornaliera raccomandata di selenio. Questo elemento è un potente antiossidante. Neutralizza l’effetto negativo dei radicali liberi e protegge i vasi sanguigni e il tessuto cardiaco da eventuali danni.

Ictus

A parte altri nutrienti, la ricotta contiene potassio. Ciò supporta l’equilibrio idrico nel corpo, diminuisce l’ansia e partecipa alla propagazione degli impulsi neuronali. Mangiare regolarmente il potassio diminuisce la pressione arteriosa e, di conseguenza, il rischio di avere un ictus. Mangiare prodotti lattiero-caseari, compresa la ricotta, previene la sindrome metabolica connessa alle malattie cardiovascolari e al diabete.

Commenti