8 segni della carenza di vitamina D

La vitamina D ha un impatto significativo sulla salute. Ecco cosa può accadere se il suo livello è inferiore al normale.

0

La vitamina D è una vitamina liposolubile che ha un impatto significativo sui sistemi del nostro corpo: dall’assicurare l’apporto di calcio alle ossa al rafforzare il sistema immunitario.

Normalmente questa vitamina viene ricavata da alimenti, integratori e raggi solari, ma quando qualcosa va storto e ci troviamo di fronte a una carenza di vitamina D, potrebbero sorgere dei problemi, anche gravi.

Testa sudata

Molti sintomi possono indicare che il livello di vitamina D sia basso. Ad esempio, un’eccessiva sudorazione nei neonati è uno dei primi segni della mancanza di questa vitamina. Poi, uno dei sintomi più ovvi della carenza di vitamina D negli adulti è l’eccessiva sudorazione della testa rispetto al resto del corpo.

Dolore alle ossa

La mancanza di vitamina D può compromettere la capacità del corpo di immettere calcio nel tessuto osseo e ciò può portare all’indebolimento delle ossa. Una carenza di vitamina D può essere associata a vari dolori muscoloscheletrici, in particolare, al dolore osseo tibiale. Si raccomanda un’assunzione giornaliera della quantità necessaria di vitamina D per evitare dolori ossei, fratture ossee e malattie correlate come l’osteoporosi.

Dolore muscolare

La vitamina D colpisce non solo le nostre ossa ma anche i nostri muscoli. La mancanza di questa vitamina può causare forti dolori muscolari, debolezza, riduzione della massa muscolare e recupero muscolare scarso dopo un’intensa attività fisica. Bassi livelli di vitamina D possono anche causare dolore cronico diffuso nel corpo, che è uno dei principali sintomi della fibromialgia.

Sistema immunitario debole

La vitamina D svolge un ruolo importante nel rafforzare il sistema immunitario. Inconsapevolmente, i medici hanno cominciato a usare questa vitamina per trattare le infezioni molto tempo fa, prima che gli antibiotici venissero scoperti. I pazienti affetti da tubercolosi, per esempio, sono stati inviati in case di cura dove sono stati esposti alla luce solare che, come pensavano i medici, ha ucciso direttamente l’infezione.

Stanchezza e debolezza

Spesso tendiamo ad attribuire l’affaticamento e la stanchezza a uno stile di vita impegnato o alla mancanza di sonno. Tuttavia, può essere coinvolta anche la mancanza di vitamina D nel corpo. Uno studio che ha osservato l’effetto dell’integrazione di vitamina D sui pazienti affaticati ha mostrato una significativa riduzione dei sintomi della fatica dopo la normalizzazione dei suoi livelli.

Guarigione lenta delle ferite

Uno studio ha dimostrato che 12 settimane di integrazione di vitamina D hanno provocato una significativa riduzione delle ferite tra i pazienti con ulcere del piede diabetico. Gli scienziati ritengono che la vitamina D abbia un effetto positivo sulla stabilizzazione dei livelli del glucosio ematico e del colesterolo nei pazienti. Se le tue ferite guariscono lentamente (specialmente se hai il diabete), fai attenzione al livello di questa vitamina nel tuo corpo.

Perdita di capelli

Ci sono molti fattori che possono innescare la perdita dei capelli e la carenza di vitamina D è uno di questi. La vitamina D svolge, infatti, un ruolo fondamentale nel processo della crescita dei capelli nel punto di origine del capello e può essere utilizzata come un integratore per il trattamento della caduta dei capelli.

Ansia e depressione

La vitamina D nfluenza molte parti del nostro corpo, incluso il cervello. Dopo che la vitamina viene consumata dal cibo o sintetizzata nella nostra pelle, rilascia neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina che influenzano il funzionamento del cervello. Secondo gli scienziati, la mancanza di vitamina D può portare all’ansia, alla depressione e può anche essere correlata a malattie mentali come la schizofrenia.

Se hai uno qualsiasi dei segni sopra descritti di una carenza di vitamina D, fissa una visita dal tuo medico che valuterà il livello di questa vitamina nel tuo corpo e ti prescriverà la dose necessaria.

 

Commenti