Sapore amaro in bocca, perché succede? Sintomi, cause e rimedi

Un sapore amaro in bocca può essere normale in determinate circostanze quando appare improvvisamente e persiste no, ci sono delle cause sottostanti da valutare.

Un sapore amaro in bocca può essere normale quando si mangiano determinati cibi oppure quando si è in uno stato di gravidanza, tuttavia è causa di preoccupazione quando questa sensazione appare improvvisamente e senza una causa apparente. Bisogna indagare alle cause sottostanti ma intanto ci sono dei rimedi casalinghi che possono venirvi in soccorso.

Sapore amaro in bocca, cosa c’è da sapere e come rimediare

Ci sono alcuni cibi, come quelli piccanti, che causano un sapore amaro in bocca. Anche una cattiva igiene orale può influire così come essere in uno stato di gravidanza. Insomma, fattori scatenanti noti. Ma quando il sapore amaro arriva in bocca improvvisamente no, non è più un sintomo da sottovalutare, bisogna indagare insieme al medico soprattutto quando persistente e non passeggero.

In termini medici si parla di disgeusia, gusto alterato persistente in bocca e può durare a lungo fino a quando non viene trattata la causa sottostante. Il sapore amaro – in questo caso – può rendere difficile sentire anche gli altri sapori mentre si mangia o si beve.

Tuttavia, ci sono delle possibili cause che è bene conoscere prima di dipingere immagini catastrofiche nella propria mente.

Bocca asciutta

Si parla di xerostomia, si verifica quando la bocca non produce abbastanza saliva e può insorgere in seguito all’utilizzo di alcuni farmaci o all’uso di tabacco o ancora alla presenza di disturbi pre-esistenti.

Problemi dentali

Fin da piccoli ci è stato insegnato che bisogna curare l’igiene dentale ma a volte questo suggerimento non viene seguito. Sarà la mancanza di tempo? Saranno tempi serrati tra una corsa e l’altra a lavoro? Tuttavia questo comporta delle conseguenze come l’alito cattivo, l’insorgere di infezioni e carie causando un sapore amaro in bocca.

Come evitare le complicanze? Semplice, pulendo i denti per bene magari utilizzando un filo interdentale.

Gravidanza

Durante il primo trimestre di gravidanza è possibile avvertire un sapore amaro in bocca a causa degli ormoni che fluttuano nel corpo. I cibi possono sembrare disgustosi e avere un brutto sapore, ma è solo una sensazione. Sgradevole si, passeggera anche. Bisogna solamente aspettare la fine del trimestre o in alcuni casi il parto.

Menopausa

Il sapore amaro in bocca non risparmia neanche le donne in menopausa, ciò è dovuto ai livelli più bassi di estrogeni nel corpo o a una persistente bocca secca.

Trattamento con rimedi casalinghi

Per poter trattare il sapore amaro in bocca bisogna individuare la causa sottostante.
Sarà il medico a fare il punto della situazione ma nel frattempo alcuni rimedi casalinghi possono aiutare a dare un sollievo momentaneo.

Alcuni rimedi:

  • cure dentistiche regolari, come lavarsi i denti, usare il filo interdentale e usare un collutorio antibatterico;
  • masticare gomme senza zucchero per mantenere la saliva in movimento in bocca;
  • bere molti liquidi durante il giorno;
  • evitare i fattori di rischio per il reflusso acido, come mangiare cibi grassi o piccanti e ridurre o eliminare i prodotti del tabacco e l’alcol;
  • sciacquare la bocca con un cucchiaino di bicarbonato di sodio aggiunto a un bicchiere d’acqua.