Ondata di Covid-19 in autunno? Costa: “Non ci sarà”

Andrea Costa, sottosegretario di Stato alla Salute, sostiene che non ci saranno ondate di Covid-19 in autunno.

Andrea Costa, sottosegretario di Stato alla Salute.
Andrea Costa, sottosegretario di Stato alla Salute.

Andrea Costa, sottosegretario di Stato alla Salute, sostiene che non ci saranno ondate di Covid-19 in autunno.

Intervistato da La Stampa, Costa ha affermato: “Oggi non c’è alcun elemento obiettivo che faccia pensare a scenari apocalittici”. In ogni caso “l’esperienza maturata in questi due anni consente al governo di intervenire se necessario”, ha aggiunto.

Passando alla fase di convivenza con il coronavirus, bisogna dare “meno importanza al numero dei contagi” e concentrarsi “su quello dei ricoveri, che sono in continua discesa”.

Nei mesi scorsi gli ospedali hanno saputo fronteggiare la risalita dei casi. “I ricoveri sono aumentati pur senza mandare più in affanno gli ospedali – ha spiegato Costa – L’obiettivo era e resta quello di garantire l’attività ordinaria”.

Il 30 settembre scade l’obbligo delle FFP2 su bus, metro e treni. Nel governo il dibattito sul dopo è ancora in corso. “Sono tra quelli che crede si possano togliere. Vedremo quale sarà la sintesi”, ha dichiarato il sottosegretario, per cui “dovremo andare oltre, eliminando la quarantena per i positivi asintomatici, che potrebbero benissimo andare a lavoro indossando le mascherine FFP2”.

LEGGI ANCHE: Covid-19, l’origine della pandemia nei pipistrelli? Cosa dice la Scienza.