Mal di schiena, ecco gli alimenti da preferire e quelli da evitare per alleviare il dolore

Il mal di schiena si può alleviare anche con l'alimentazione corretta. Ecco qualche utile consiglio.

0
mal-di-schiena

La maggior parte dei casi dei mal di schiena non è un problema serio. Questo disturbo comune migliora di solito in poche settimane o mesi. Tuttavia, ci sono situazioni in cui il dolore può durare a lungo.

Oltre all’età avanzata, come riportato dal DrFarrahMd.com, altri fattori di rischio sono determinate attività lavorative, lo stile di vita sedentario, l’obesità, la gravidanza e condizioni mediche come l’artrite e il cancro, nonché le cattive abitudini come il fumo.

Le cause frequenti del mal di schiena:

  • muscoli tesi, spasmo muscolare o tensione muscolare;
  • dischi intervertebrali danneggiati;
  • lesioni, fratture o cadute;
  • sollevare qualcosa in modo improprio o di troppo pesante;
  • tosse o starnuti, stare in piedi o seduti per lunghi periodi e dormire su un materasso inadeguato;
  • Condizioni mediche (tumore alla colonna vertebrale, infezioni della colonna vertebrale, fuoco di Sant’Antonio o disturbi del sonno.

Alimenti che aiutano nel trattamento del mal di schiena

Zenzero: prepara un tè immergendo un po’ di radice di zenzero grattugiata nell’acqua bollente.

Olio d’oliva: ha proprietà anti-infiammatorie ed è ricco di antiossidanti che agiscono come l’ibuprofene per alleviare il dolore.

Amarena: gli studi hanno scoperto che bere 0,350 litri di succo di amarena due volte al giorno per otto giorni può aiutare a ridurre il dolore muscolare.

Curcuma: la curcumina, il componente principale della curcuma, ha potenti proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Alimenti ricchi di acidi grassi omega-3: sardine, sgombri, tonno, salmone in scatola, noci e semi di lino.

Verdure e frutta di ogni colore: bisogna assicurarsi che siano organiche e non siano cariche di sale.

Noci: fonti di proprietà anti-infiammatorie.

Tè verde: più tè verde bevi, più velocemente guarirai da un brutto infortunio alla schiena.

Timo: può aiutare a ridurre la percezione del dolore e agisce come un antidolorifico naturale.

Alimenti da evitare per prevenire il mal di schiena

  • Margarina;
  • Alimenti preparati con grassi trans;
  • Alcuni oli vegetali come girasole, mais, cartamo o oli vegetali ‘misti’;
  • Prodotti contenenti sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio;
  • Alimenti trasformati;
  • Alimenti ricchi di grassi saturi, tra cui latticini integrali, olio tropicale e carne.

Oltre a tutti questi, uno studio ha rilevato che la carenza di vitamina D può contribuire al mal di schiena. Nello studio, le persone con la lombalgia cronica erano carenti di vitamina e quando hanno integrato 1.000 UI (Unità Internazionale) di D3 al giorno, il mal di schiena era migliorato.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti