Bimbo nato con la coda umana, come mai è successo?

In Brasile un bimbo è nato con la coda umana e non stiamo illustrando una puntata di Dragon Ball, nessun potere speciale piuttosto si tratta di un difetto congenito.

Non stiamo illustrando una puntata di Dragon Ball e il bambino brasiliano nato con la coda umana non ha nessun potere speciale acquisito ma un difetto congenito. Ecco di cosa si tratta.

Secondo il Daily Star, questo bambino nato prematuramente aveva un’appendice che partiva dal gluteo sinistro. Questa “coda umana” misurava non meno di 12 centimetri, terminava in una specie di sfera di 4 centimetri di diametro e non era provvista di ossa.

Dopo essersi assicurati che la coda non fosse collegata al sistema nervoso del bambino, i medici dell’ospedale Albert Sabin di Fortaleza (nord-est del Brasile) hanno deciso di tagliarla.

Un caso clinico molto raro tale da essere riportato su un articolo della rivista scientifica Journal of Pediatric Surgery Case Reports.

In questo articolo è possibile visionare le foto della coda umana quale difetto congenito estremamente raro e riportato solamente 40 volte nella storia della scienza.

Particolarità a parte, il bambino gode di ottima salute e la madre assicura di non aver bevuto né utilizzato sostanze illecite durante la gravidanza, fumava alcune sigarette al giorno.

A sorprendere non è la presenza della coda umana dell’embrione, abbastanza normale, quanto la presenza di un’appendice di quelle dimensioni.

Noi umani abbiamo perso la coda durante l’evoluzione, il nostro coccige è ciò che ci rimane della coda di proprietà dei nostri antenati.

A quel tempo nella storia, serviva come pendolo e protezione naturale per i genitali da insetti e altri parassiti.

È anche chiamata “la coda vestigiale”. E quella coda sarebbe scomparsa quando siamo diventati bipedi, nel tempo l’uomo si è evoluto e ha iniziato a camminare su entrambe le gambe e quell’appendice ha perso tutte le sue funzioni.

Oggi l’uomo ha conservato solo la punta ossea centrale del bacino e ha la funzione di assorbire certi urti che possono essere brutali per il corpo umano. La scomparsa della coda nell’uomo è una deriva genetica e quando c’è un caso clinico raro, diventa un evento storico.

LEGGI ANCHE: Perché abbiamo la nausea quando leggiamo in auto?