Cosa mangiare per combattere la secchezza delle pelle

Ci sono alimenti che possono essere consumati per rendere la pelle più idratata. Ecco quali.

Per via del cambiamento del tempo e dei cambiamenti dello stile di vita, ci possiamo ritrovare con la pelle secca e squamosa.

Sebbene ci siano creme e lozioni per affrontare il problema, la maggior parte di questi prodotti sono costosi e non sono altresì in grado di dare l’umidità necessaria per la pelle.

Fortunatamente, esistono percorsi più economici e naturali con cui possiamo provare a idratare la nostra pelle. Infatti, semplicemente mangiando gli alimenti consigliati da DrFarrahMd.com possiamo ottenere alcuni nutrienti che possono aiutare a guarire e a riparare la nostra pelle e a mantenerla in condizioni ottimali.

Pesce grasso

Grosse quantità di acidi grassi omega-3 sono presenti nei pesci grassi come le sardine e i salmoni selvatici. Questi grassi sani aumentano l’idratazione della pelle e riducono il prurito.

La pelle del pesce grasso contiene anche luteina, zeaxantina e carotenoidi che possono aiutare a idratare e a migliorare il tono della pelle. Si consiglia di consumare almeno tre porzioni di pesce grasso selvatico ogni settimana per ottenere una pelle liscia ed elastica.

Cetriolo

Hai difficoltà a ricordare di bere? Il cetriolo ti potrebbe aiutare. Esso contiene più del 95% di acqua e ha antiossidanti e vitamina C che possono aiutare a trattare la pelle infiammata, nonché a nutrirla, idratarla e rassodarla.

Mandarini

I mandarini, come qualsiasi altro agrume, contengono quantità significative di vitamina A e C, così come il beta carotene che aiuta a mantenere l’umidità della pelle.

Varie vitamine, in particolare la vitamina C, riducono i danni causati dal sole e dall’inquinamento e miglioranoo il collagene della pelle così da ridurre la comparsa delle rughe e da rassodare la pelle.

Avocado

Gli avocado sono ottimi per chi soffre di pelle secca. Contengono quantità abbondanti di vitamina E, vitamina C e grassi monoinsaturi che idratano la pelle e prevengono l’invecchiamento.

Ostriche

Nelle ostriche ci sono minerali essenziali che aiutano a idratare la pelle. Il rame, uno di questi minerali, aiuta la produzione del collagene che rende la pelle resistente alle lacrime e alle rughe.

Noci e semi

Nelle noci ci sono elevate quantità di selenio, ovvero un potente antiossidante che aiuta ad aumentare i livelli di glutatione e a migliorare i sintomi della psoriasi, una condizione caratterizzata dalla pelle secca. Inoltre, noci e semi di lino possono aiutare a mantenere la pelle idratata grazie alla loro ampia quantità di acidi grassi omega-3.

Sedano

Questo ortaggio leggero è ricco di acqua, fibre e ha poche calorie (6 calorie per gambo). Può aiutare a frenare l’appetito. Oltre a ciò, aiuta anche a neutralizzare gli acidi dello stomaco, rendendolo un buon rimedio per il bruciore di stomaco e il reflusso acido.

Anguria

Oltre ad essere ricca di acqua, l’anguria contiene anche quantità significative di licopene, un antiossidante che combatte il cancro.