Brusaferro (ISS) sul Covid-19: “Non paura ma attenzione e consapevolezza”

Silvio Brusaferro, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS), intervistato dal Corriere della Sera sull'epidemia Covid-19 in Italia.

Silvio Brusaferro, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), intervistato dal Corriere della Sera, ha dato questa raccomandazione: «Non paura, servono invece attenzione, consapevolezza e saper convivere con questo virus».

L’esperto ha sottolineato che «i dati di questi giorni sono dovuti ai comportamenti di agosto. Se vogliamo che non salgano e che la curva abbia un aggiustamento positivo dobbiamo inserire stabilmente nella nostra vita quotidiana le oramai note regole dell’igiene delle mani, personale e degli ambienti, del distanziamento interpersonale e dell’uso delle mascherine».

coronavirus

LEGGI ANCHE: Covid-19, novità sul vaccino di AstraZeneca.

Per Brusaferro «l’apertura della scuola è un passo fondamentale, è altrettanto fondamentale tenerla aperta nel corso dell’anno. Ci sono tutte le premesse per affrontare con fiducia le riaperture, ciò non significa che non ci saranno casi e sospensioni ma senza il bisogno di bloccare il sistema».

Infine, per quanto concerne gli eventi sportivi, Brusaferro è pessimista: «I raduni di massa sono considerati al mondo come il massimo livello di rischio che non è legato solo all’evento. Ci sono una serie di problemi nel gestire l’ingresso e l’uscita delle persone. Il CTS ritiene che allo stato attuale non ci siano le premesse per eventi con spettatori e la preoccupazione è anche quella di non sovraccaricare il sistema di altri fattori di rischio».

LEGGI ANCHE: “Il vaccino russo produce anticorpi contro il Covid-19”.