8 segnali di avvertimento di una scarsa circolazione del sangue

Quando la circolazione sanguigna non è normale, nel corpo possono comparire dei segni. Ecco quali sono per prevenire guai peggiori.

0
circolazione-sangue

Quando il sistema circolatorio funziona come dovrebbe, gli organi e le parti del corpo ricevono la quantità necessaria di ossigeno e sostanze nutritive dal sangue. Ma se c’è un problema nel sistema circolatorio, il flusso sanguigno si può ridurre e causare un’intera serie di vari sintomi in tutto il corpo.

Anche se è possibile avere una circolazione del sangue problematica e nemmeno saperlo, alcuni sintomi sono di solito presenti ma molti non ci prestazione attenzione. Questo è il motivo per cui è di vitale importanza conoscere i sintomi per evitare gravi complicazioni, come un infarto o un ictus.

Cause possibili di una cattiva circolazione sanguigna

Una delle cause più comuni della cattiva circolazione è l’aterosclerosi, in cui le arterie si restringono e si irrigidiscono per l’accumulo di placca. La placca si può accumulare in qualsiasi arteria del corpo. Le condizioni comuni causate dall’aterosclerosi comprendono la malattia delle arterie periferiche (che colpisce gli arti, di solito le gambe) e la malattia coronarica (accumulo di placca nelle arterie del cuore).

Altre cause della cattiva circolazione del sangue:

  • diabete mal controllato;
  • fumo;
  • obesità;
  • la malattia di Raynaud;
  • vene varicose;
  • insufficienza cardiaca.

Segni e sintomi della cattiva circolazione del sangue

La circolazione ridotta si può manifestare così:

Problemi con il pensiero e la memoria

Se il flusso di sangue al cervello è inadeguato, potresti notare sintomi come una capacità ridotta di prestare attenzione e problemi con la memoria e il pensiero. Nel corso del tempo, una cattiva circolazione del sangue nel cervello può anche portare a demenza vascolare.

Sensazioni spiacevoli agli arti, in particolare alle gambe

Se la circolazione sanguigna negli arti è compromessa, è probabile che si manifestino sintomi quali formicolio, intorpidimento, dolore e crampi. Inoltre, le membra possono sentirsi più fredde rispetto al resto del corpo. Questi sintomi tendono a diventare più gravi e frequenti nel tempo.

Ulcere alle gambe, scarsa cicatrizzazione delle piccole ferite, contusioni

Una scarsa circolazione sanguigna negli arti (soprattutto nelle gambe) può portare a una guarigione lenta dei lividi e delle piccole ferite. Se il flusso sanguigno viene seriamente ridotto, può addirittura portare allo sviluppo di ulcere.

Debolezza e stanchezza

Una ridotta circolazione del sangue può farti sentire generalmente debole e stanco, anche se non hai fatto nulla.

Occhiaie

Bellezza, addio a occhiaie e piccole rughe: i segreti per avere uno sguardo sempre giovane

Le occhiaie non sono sempre causate dalla mancanza di sonno. Per verificare se le occhiaie sotto gli occhi siano apparse per via della ridotta circolazione del sangue, premere delicatamente il dito sull’area scurita. Se l’area intorno al dito è leggera e poi si oscura di nuovo quando si rimuove il dito, è probabile che le occhiaie siano causate dalla cattiva circolazione.

Problemi digestivi

Se la cattiva circolazione del sangue colpisce il sistema digestivo, può portare a vari sintomi legati alla digestione. Questi possono includere la diminuzione dell’appetito, la nausea e la diarrea.

Perdita dei capelli

Una cattiva circolazione può far sì che i capelli sulla testa diventino più sottili e che i peli sulle gambe cadano.

Respiro affannoso e senso di oppressione al petto

Se la circolazione del sangue si riduce perché il cuore non sta pompando il sangue correttamente, puoi cominciare ad avvertire mancanza di respiro e oppressione e pressione al petto.

In caso di presenza di uno o più dei sintomi appena alencati, è opportuno fissare al più presto un appuntamento con il proprio medico per individuare la causa e avviare il trattamento adeguato.

Commenti