8 semplici consigli per prevenire i crampi notturni

I crampi alle gambe, soprattutto nelle ore notturne, sono un disturbo muscolare ben conosciuto dalla maggior parte degli adulti. Si tratta di improvvise e temporanee contrazioni del muscolo, accompagnate da dolore intenso e impossibilità a muovere l'arto.

0

I crampi alle gambe, soprattutto nelle ore notturne, sono un disturbo muscolare ben conosciuto dalla maggior parte degli adulti. Si tratta di improvvise e temporanee contrazioni del muscolo, accompagnate da dolore intenso e impossibilità a muovere l’arto. Colpiscono solitamente i polpacci ma anche le cosce e il piede.

Esistono dei rimedi per alleviarne questi fastidiosi sintomi e impedire che si presentino disturbando il sonno.

Ecco 8 semplici consigli per sbarazzarsi dei crampi notturni.

MASSAGGI MUSCOLARI

Massaggiare i muscoli colpiti da un crampo aiuta a riportare, rapidamente, le gambe in una situazione di normalità. Il massaggio, infatti, stimola la circolazione sanguigna. È inoltre possibile utilizzare una pomata riscaldante antidolorifica per migliorare l’effetto.

ESERCIZI DI ALLUNGAMENTO MUSCOLARE

Lo stretching può alleviare i crampi notturni e impedirne la comparsa. Si consiglia di fare esercizi di allungamento muscolare delle gambe, specialmente se si svolge un lavoro che prevede lo stare molto seduti.

Ecco alcuni esercizi consigliati da Cleveland Clinic:

  • mettere i palmi delle mani sul muro stando all’inpiedi e con le braccia distese;
  • fare un passo indietro con la gamba;
  • sporgersi in avanti sull’altra gamba con i palmi delle mani premuti contro il muro. Ripetere l’esercizio alcune volte.
  • Bere molti liquidi: infatti i crampi muscolari possono essere causati dalla disidratazione.

IMPACCHI CALDI

È possibile utilizzare una piastra elettrica o semplicemente una bottiglia di acqua calda avvolta in un asciugamano per alleviare i crampi alle gambe. Il calore stimola la circolazione sanguigna nelle gambe e allevia i sintomi. Un bagno caldo può avere lo stesso effetto (si consiglia di aggiungere un po’ di olio essenziale al bagno caldo per un effetto calmante). 

IMPACCHI FREDDI 

Applicare un impacco di ghiaccio sul muscolo interessato dal crampo per alleviare il dolore. È possibile usare una busta di cubetti di ghiaccio o di piselli surgelati avvolti in un asciugamano. L’impacco va tenuto per non più di 10 minuti alla volta.

ESERCIZIO FISICO MODERATO

Soprattutto se si è all’inizio, l’attività fisica va svolta con moderazione e senza esagerare, poiché i muscoli, non abituati, possono essere colpiti da crampi. Fare un po’ di stretching prima della routine di allenamento principale può essere d’aiuto.

CAMBIARE L’ALIMENTAZIONE

I crampi muscolari possono essere causati dalla mancanza di alcuni nutrienti nell’alimentazione. Infatti nel caso di squilibrio di elettroliti (potassio, magnesio, sodio e calcio) nel corpo, è altamente probabile che si possa soffrire di crampi notturni. Il modo migliore per correggere questo squilibrio non è l’assunzione di integratori, ma una dieta diversificata che includa frutta, verdura, cereali e latticini.

CAMBIARE LE SCARPE

Scarpe non adeguate potrebbero essere una delle cause dei dolorosi crampi notturni alle gambe. Indossarne un paio comode, con adeguato supporto per l’arco plantare, è la soluzione, soprattutto se si svolge un lavoro che prevede di stare su una superficie rigida per periodi di tempo prolungati.

I rimedi naturali e le misure di auto-cura proposti sono un valido aiuto nella maggior parte dei casi di crampi alle gambe. Ma qualora i sintomi siano persistenti e intensi è bene rivolgersi al medico.

Commenti