7 motivi per cui ti fai male quando fai la cacca

Sentire un po' di dolore quando fai la cacca non è raro. Possono essere 7 i motivi tra cui l'endometriosi nelle donne.

Sentire un po’ di dolore quando fai la cacca non è raro. La tua dieta, le attività quotidiane e lo stato emotivo possono influire su come ci si sente e il dolore potrebbe essere solo temporaneo. Quando il dolore persiste potrebbe essere sintomo di alcune condizioni che andrebbero indagate insieme al medico. Ecco 6 motivi per cui ti fai male quando fai la cacca.

7 motivi di dolore mentre fai la cacca

1. Ragade anale

Le ragadi anali sono piccoli tagli che si verificano quando la pelle dell’ano si screpola e spesso sanguina.

I sintomi includono:

  • un’area vicino all’ano che sembra strappata
  • escrescenza della pelle
  • dolore pungente o intenso vicino all’ano quando fai la cacca
  • sangue nelle feci o sulla carta igienica quando ti pulisci
  • prurito anale
  • sensazione di bruciore intorno all’ano

Non sono troppo seri e di solito scompaiono senza cure mediche in poco più di un mese.

Alcuni trattamenti per le ragadi anali includono:

  • prendendo emollienti delle feci
  • idratarsi con acqua e cibi ricchi di acqua
  • mangiare da 20 a 35 grammi di fibre al giorno
  • applicare una crema o un unguento all’idrocortisone per ridurre l’infiammazione
  • usare unguenti antidolorifici, come la lidocaina, per ridurre il dolore

2. Emorroidi

Le emorroidi si verificano quando le vene dell’ano o del retto si gonfiano.

Potresti non notare un’emorroide interna nell’ano, ma le emorroidi esterne possono causare dolore e rendere difficile sedersi senza disagio.

I sintomi includono:

  • dolore quando fai la cacca
  • intenso prurito e dolore anale
  • noduli vicino all’ano che fanno male o danno prurito
  • perdita anale
  • sangue sulla carta igienica quando fai la cacca

Prova i seguenti trattamenti e suggerimenti per la prevenzione delle emorroidi:

  1. Fai un bagno caldo per 10 minuti ogni giorno per alleviare il dolore.
  2. Applica una crema topica per le emorroidi per prurito o bruciore.
  3. Mangia più fibre o prendi integratori di fibre, come lo psillio.
  4. Lavati l’ano ogni volta che fai il bagno o la doccia con acqua tiepida e un sapone delicato e inodore.
  5. Usa della carta igienica morbida quando ti pulisci. Prendi in considerazione l’utilizzo di un bidet per una pulizia più delicata.
  6. Applica un impacco freddo per alleviare il gonfiore.
  7. Prendi i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) per il dolore.

3. Costipazione

La stitichezza si verifica quando fai la cacca meno di tre volte a settimana e, quando lo fai, la cacca esce dura e con più problemi del solito. Il dolore è solitamente meno acuto e può accompagnare il dolore nella parte inferiore dell’intestino.

I sintomi comuni includono:

  • feci dure e secche che fuoriescono in piccoli pezzi
  • dolore all’ano o all’intestino mentre fai la cacca
  • ti senti ancora come se dovessi fare la cacca anche dopo che te ti alzi
  • gonfiore o crampi nella parte inferiore dell’intestino o nella schiena
  • sentirsi come se qualcosa stesse bloccando il tuo intestino

Segui questi trattamenti e suggerimenti per la prevenzione della stitichezza:

  • Bevi molta acqua – almeno 2 litri al giorno – per rimanere idratato.
  • Riduci l’assunzione di caffeina e alcol.
  • Mangia molta fibra o prendi integratori di fibre.
  • Mangia cibi con probiotici, come lo yogurt greco.
  • Riduci l’assunzione di cibi che possono causare stitichezza, come carne e latticini.
  • Fai circa 30 minuti di esercizio leggero, come camminare, ogni giorno per mantenere l’intestino in movimento.
  • Vai in bagno quando senti che arriva lo stimolo per evitare che le feci si induriscano o si blocchino.
  • Prova i lassativi per i casi più gravi, ma parlane con il tuo medico prima di prenderli.

4. Proctite

La proctite si verifica quando il rivestimento del retto, il tubo da cui escono i movimenti intestinali, si infiamma. È un sintomo comune di infezioni a trasmissione sessuale (IST), trattamenti radioterapici per il cancro o condizioni infiammatorie intestinali come la colite ulcerosa.

I sintomi includono:

  • dolore quando fai la cacca
  • diarrea
  • sanguinamento quando fai la cacca o ti pulisci
  • scarico mucoso dall’ano
  • sentendoti come se dovessi fare la cacca anche se te ne sei appena alzato

Ecco alcuni suggerimenti per il trattamento e la prevenzione:

  • Usa preservativi o altre protezioni quando fai sesso.
  • Evita il contatto sessuale con qualcuno che ha protuberanze o piaghe visibili nell’area genitale.
  • Prendi gli antibiotici prescritti o i farmaci antivirali per le infezioni.
  • Prendi tutti i farmaci prescritti per gli effetti collaterali delle radiazioni.
  • Prendi degli emollienti per le feci da banco per aiutare ad ammorbidire le feci.
  • Prendi i farmaci prescritti per le malattie infiammatorie intestinali.
  • Sottoponiti a un intervento chirurgico per rimuovere eventuali aree danneggiate del colon.
  • Ottieni trattamenti come la coagulazione al plasma di argon (APC) o l’elettrocoagulazione.

6. Diarrea

La diarrea si verifica quando i movimenti intestinali sono sottili e acquosi.

La diarrea non fa sempre male alla cacca. Ma strofinare molto e far passare molte feci può irritare la pelle e far sentire l’ano dolorante.

I sintomi includono:

  • nausea
  • mal di stomaco o crampi
  • sentirsi gonfio
  • perdita di grandi quantità di liquido
  • sangue nella tua cacca
  • urgenza nel fare la cacca spesse volte
  • febbre

Il trattamento per la diarrea di solito consiste nella reidratazione, inserendo una linea endovenosa se necessario o antibiotici. Ecco alcuni suggerimenti per la prevenzione della diarrea:

  1. Lavati le mani per almeno 20 secondi con acqua e sapone prima e dopo aver mangiato.
  2. Lavare e cuocere bene il cibo, mangiarlo subito e mettere velocemente gli avanzi in frigorifero.
  3. Chiedi al tuo medico informazioni sugli antibiotici prima di visitare un nuovo paese.
  4. Non bere l’acqua del rubinetto quando viaggi o mangi cibo lavato con acqua del
  5. rubinetto. Utilizzare solo acqua in bottiglia.

7. Endometriosi

L’endometriosi si verifica quando i tessuti che compongono il rivestimento dell’utero, noto come endometrio, crescono all’esterno dell’utero. Possono attaccarsi al colon e causare dolore da irritazione o formazione di tessuto cicatriziale.

Altri sintomi includono:

  • dolore durante il ciclo
  • dolore al basso ventre o alla schiena e crampi prima dell’inizio del ciclo
  • flusso mestruale intenso
  • dolore durante o dopo il sesso
  • infertilità

Alcuni trattamenti includono:

  • antidolorifici, come l’ibuprofene
  • terapia ormonale per regolare la crescita dei tessuti
  • controllo delle nascite, come iniezioni di medrossiprogesterone, per mitigare la crescita e i sintomi dei tessuti
  • ormone di rilascio delle gonadotropine (GRNH) per ridurre gli estrogeni che causano la crescita dei tessuti
  • chirurgia laser mininvasiva per rimuovere i tessuti
  • rimozione chirurgica di ultima istanza dell’utero, della cervice e delle ovaie per fermare le mestruazioni e la crescita dei tessuti.

LEGGI ANCHE: Scabbia, come faccio a sapere se sono contagiato?