6 sintomi di malattie pericolose che spesso vengono ignorati dalle donne

Ci sono sintomi spesso difficili da distinguere dal dolore che le donne provano prima del ciclo mestruale. Ecco perché è meglio sapere queste cose.

0
donna-sta-male

Le malattie che le donne possono provare possono essere subdole: i sintomi sono spesso difficili da distinguere dal dolore che provano prima del ciclo mestruale. Ecco perché è sempre importante fissare un appuntamento con un medico al minimo sospetto. Ad esempio, le donne a cui viene diagnosticato un cancro al seno in una fase precoce sopravvivono in oltre il 90% dei casi.

Ecco, quindi, a cosa bisogna prestare attenzione, seguendo i consigli pubblicati su Brightside.me.

Aumento della minzione

L’aumento della minzione può essere un segno di qualcosa di più di un problema ai reni o alle vie urinarie. Può indicare uno squilibrio ormonale o che ci sia qualcosa di sbagliato nella microflora vaginale. E se si urina spesso e si ha molta sete, potrebbe essere un segno di diabete.

È normale andare il bagno dalle 4 alle 10 volte al giorno se si beve una normale quantità d’acqua. Se notiamo che si urina più spesso, si consiglia di farsi visitare da un medico.

Perdita di peso inspiegabile

Non bisogna essere troppo felici se inaspettatamente perdiamo qualche chilo in un breve periodo di tempo. A volte, ciò può essere un sintomo di condizioni come il morbo di Chron, il diabete di tipo 2 o il cancro. In ogni caso, questo sintomo significa che ci sia qualcosa che non va.

Se perdiamo 10 – 15 chili negli ultimi 6 – 12 mesi e non abbiamo fatto nulla per far sì che avvenga (attività fisica, dieta…), si raccomanda di consultare un medico.

Peli in aree dove non dovrebbero esserci

L’irsutismo (peli eccessivi) significa che ci sono troppi ormoni maschili nel corpo. Questa condizione può portare a infertilità, disturbi del metabolismo o addirittura un aumento del rischio di avere il cancro al seno.

Comunque, non bisogna immediatamente andare nel panico: le donne spesso pensano che quasi tutti i peli del corpo siano eccessivi… Sempre meglio consultare uno specialista.

Sanguinamento dopo la menopausa

Le donne spesso notano del sangue dopo la menopausa. Questo sangue può essere un segno di cancro uterino, cervicite, mioma e altri pericolosi processi patologici.

Le donne che, comunque, assumono qualche terapia ormonale sostitutiva possono sperimentare qualcosa che assomigli alle mestruazioni per circa due anni dopo la menopausa: questo è normale. In tutti gli altri casi, bisognerebbe consultare un medico.

Qualsiasi cambiamento nel seno

I primi segni di cancro al seno possono essere molto difficili da notare. Quando si tratta di dolore al seno e ai linfonodi, può essere già troppo tardi.

Non bisogna sottovalutare l’efficacia del monitorarsi, prestando attenzione a eventuali cambiamenti: pelle rossa o rugosa, noduli e così via. Per quanto riguarda il dolore al seno di tanto in tanto (specialmente prima di un ciclo), è in realtà abbastanza normale e generalmente indica le fluttuazioni nei livelli ormonali.

Cicli mestruali pesanti

Le ragioni possono essere sia molto semplici (una condizione ereditaria, un adattamento al clima, un allenamento eccessivo in palestra) che molto gravi (un mioma uterino, disfunzione tiroidea dell’endometriosi). In entrambi i casi bisogna vedere un medico perché questo problema può portare all’anemia.

Un ciclo è ‘pesante’ se dura più di 7 giorni e se il sangue è di colore rosso vivo. Un ciclo normale durai da 21 ai 35 giorni ed è stabile.

Commenti