Vaccino per il Coronavirus: le novità dall’Australia

Covax-19 è stato sviluppato da un team dell'Università di Adelaide.

Un vaccino contro il Coronavirus elaborato da un gruppo di ricercatori australiani ha generato una risposta immunitaria soddisfacente e si è dimostrato sicuro ed efficace per l’avvio di un ciclo di studi sull’uomo.

Il vaccino in questione, noto come Covax-19, è stato sviluppato da un team di scienziati attivi presso la Flinders University di Adelaide guidati dal Professor Nikolai Petrovsky. Si tratta del primo vaccino sviluppato in Australia a superare la fase che prevede la sperimentazione su 40 volontari, nessuno dei quali ha riportato effetti avversi.

Questi risultati sono stati commentati da Petrovsky, he ha confermato l’induzione di risposte anticorpali da parte del vaccino. Ora come ora, si attende il passaggio dello studio alla fase 2, che prevederà, nel mese di settembre, la somministrazione a 500 persone.

LEGGI ANCHE: Perché il Coronavirus non è comparso nell’sola del Giglio?

Fase 2: chi includerà

La prossima fase della sperimentazione del vaccino Covax-19, come ricordato da Petrovsky stesso, prevederà anche l’inclusione di soggetti dalla salute particolarmente vulnerabile, come per esempio bambini, anzianni e pazienti con diagnosi tumorale.

Il vaccino verrà inoltre somministrato a chi ha già avuto il Coronavirus, con lo scopo di vedere se il nuovo farmaco sarà in grado di fortificare ulteriormente il loro sistema immunitario. Petrovsky ha affermato di essere in trattativa per arrivare alla somministrazione del vaccino agli anziani che, nel Victoria, sono a rischio di contrarre il virus.

LEGGI ANCHE: Dolore al fegato: cause, sintomi e quando c’è da preoccuparsi