Vaccino anti Covid-19, Moderna: “Efficace contro le varianti inglese e sudafricana”

In un comunicato stampa Moderna ha indicato che sono stati effettuati test di neutralizzazione in vitro sul siero di persone vaccinate.

  • L’azienda farmaceutica Moderna ha comunicato che il vaccino anti Covid-19 è efficace contro le due varianti più diffuse: quella britannica e quella sudafricana.
  • La capacità neutralizzante è maggiore con la variante britannica.
  • In fase di studio un aggiornamento del vaccino contro la variante sudafricana.

In un comunicato stampa pubblicato ieri, lunedì 25 gennaio, Moderna ha indicato che sono stati effettuati test di neutralizzazione in vitro sul siero di persone vaccinate.

Gli anticorpi sierologici sono stati fatti agire contro le varianti del coronavirus che circolano maggiormente attualmente, la variante inglese della linea B.1.1.7 e la variante sudafricana della linea B.1.351, per garantirne il potere neutralizzante.

I RISULTATI

La capacità neutralizzante degli anticorpi del vaccino è identica per la variante della linea B.1.1.7 e per le altre varianti contro le quali il vaccino è stato testato negli studi clinici.

Per la variante della linea B.1.351, invece, la capacità neutralizzante degli anticorpi è sei volte inferiore rispetto alle altre varianti. La casa farmaceutica ha rassicurato che, nonostante questo calo, «i titoli neutralizzanti con B.1.351 restano al di sopra dei livelli che dovrebbero essere protettivi».

I risultati degli studi saranno pubblicati presto su biorXiv.

Moderna ha anche annunciato che sta lavorando a una nuova formulazione del suo vaccino mRNA-1273, chiamato mRNA1273.351, che ha lo scopo di combattere la variante sudafricana del coronavirus. La formula è attualmente in fase 1 negli Stati Uniti. Sarebbe iniettato in aggiunta al normale protocollo per aumentare la produzione di anticorpi neutralizzanti contro una variante specifica.

LEGGI ANCHE: Silvestri: “Catastrofismo sulle varianti mina la fiducia sui vaccini”