Sindrome da immobilizzazione, cause e rimedi

Rimanere inattivi a causa di una lunga degenza può causare la sindrome da immobilizzazione. Scopriamo cos'è, le cause e i rimedi.

Rimanere inattivi a causa di una lunga degenza può comportare ulteriori problemi di salute come la sindrome da immobilizzazione. Scopriamo di cosa si tratta, le cause e i rimedi in questo articolo.

Cos’è la sindrome da immobilizzazione?

Rimanere inattivi durante la guarigione da un intervento chirurgico, una procedura o una malattia può portare a ulteriori problemi di salute come la sindrome da immobilizzazione.

La sindrome da immobilizzazione provoca l’indebolimento e la contrazione dei muscoli, rendendo più difficile rimettersi in movimento dopo un periodo prolungato di degenza.

Le persone anziane sono particolarmente inclini a sperimentare questa condizione. Il 70 per cento della funzione articolare e muscolare degli anziani diminuisce in seguito a una degenza ospedaliera.

Sintomi e rischi

I sintomi e i rischi a cui si va incontro includono:

  • Perdita della massa muscolare, forza e libertà di movimento nelle articolazioni.
  • Aumento del dolore.
  • Problemi di equilibrio.
  • Osteoporosi.
  • Problemi intestinali e urinari.
  • Diminuzione dell’attività cardiaca.
  • Calo della pressione sanguigna (ipotensione ortostatica).
  • Problemi di memoria.
  • Aumento dell’ansia e della depressione.
  • Ciclo sonno-veglia interrotto (insonnia).

Trattamento

Il trattamento terrà conto degli obiettivi funzionali da raggiungere. Il fisioterapista valuterà:

  • Forza
  • Flessibilità
  • Mobilità
  • Resistenza

Sulla base dei risultati, verranno messi a punto dei programmi di allenamento per ridurre il dolore e l’affaticamento, così da favorire ritorno ad uno stile di vita più attivo.

Problemi intestinali e urinari

Alcune persone possono soffrire di incontinenza o irregolarità intestinale a causa di tessuto cicatriziale, spasmi muscolari o debolezza. Cosa fare?

Il fisioterapista può aiutare a ridurre questi sintomi con esercizi, tecniche miofasciali delicate e istruzione.

Terapia occupazionale (OT)

Molte volte, è difficile gestire le attività quotidiane di routine se si soffre di sindrome da immobilizzazione.

I terapisti occupazionali per i servizi di riabilitazione possono essere d’aiuto affrontando insieme le sfide che impediscono di svolgere le attività quotidiane domestiche, familiari, lavorative.

LEGGI ANCHE: Cos’è lo stomatite?