Si dorme sempre di meno, ecco 3 consigli per contrastare il problema

Ormai si dorme sempre meno e le ragioni sono varie: lavoro notturno, stare troppo tempo davanti agli schermi... cosa fare per contrastare il problema?

0
insonnia

Ormai si tende a dormire meno di 7 ore al giorno. Ed è un male, visto che gli esperti raccomandano di dormire almeno 8 ore per evitare un impatto negativo sulla salute.

Ad esempio, in Francia, stando a un bollettino del servizio sanitario pubblico, il tempo di sonno per chi ha un’età tra i 18 e i 75 anni è in media di 6:55, ovvero 19 minuti in meno rispetto a quello consigliato. Inoltre, i francesi impiegano 25 minuti per addormentarsi e hanno una durata media di 34 minuti svegli a notte.

Sono varie le ragioni che stanno alla base di questo problema. Lavoro notturno, gli spostamenti casa – lavoro, il tempo trascorso davanti agli schermi (smartphone, tablet, TV…), l’inquinamento luminoso e sonoro dell’ambiente notturno.

Nello studio, a tal proposito, si legge che “di fronte a un’accelerazione dei ritmi in cui tutti vogliono essere presenti nel mondo e connessi in ogni momento, il sonno può apparire come un momento opzionale“.

Quindi, cosa fare per porre rimedio a questa situazione? Ebbene, alcuni suggerimenti:

  • Prenditi cura dell’ambiente della tua stanza: preferisci un luogo tranquillo e buio, protetto dall’inquinamento esterno (come i led dello smartphone o il suono delle notifiche). La temperatura ideale è di 18°C e la biancheria da letto dovrebbe essere di qualità.
  • Attività fisica: è dimostrato che l’esercizio fisico promuove il sonno lento e profondo e riduce i sintomi dell’insonnia.
  • Pisolino: se fatto bene (da 20 a 30 minuti), offre vantaggi inestimabili. “A scuola come in azienda (…), il pisolino può essere efficace e preventivo“, sostiene lo studio.