Sei donna e hai più di 50 anni? Tieni a mente questi 5 esami clinici

Prevenire è meglio che curare è una verità. Tuttavia, la stragrande maggioranza della società non pensa alla prevenzione e si rivolge all'aiuto medico solo in situazioni estreme.

0

Prevenire è meglio che curare è una verità. Tuttavia, la stragrande maggioranza della società non pensa alla prevenzione e si rivolge all’aiuto medico solo in situazioni estreme.

Questo è un atteggiamento fondamentalmente sbagliato. Nel corso del tempo, i nostri organi e sistemi subiscono cambiamenti che possono predisporci al verificarsi di alcune malattie. Pertanto, gli esami medici preventivi sono il modo migliore per controllare lo stato di salute.

A tal proposito, ecco 5 test a cui ogni donna dovrebbe sottoporsi, soprattutto dopo i 50 anni.

SCREENING PER IL CANCRO CERVICALE

Il cancro cervicale è una neoplasia maligna che colpisce soprattutto le donne di mezza età. Se la malattia viene rilevata al quarto stadio, il tasso di sopravvivenza a 5 anni è solo del 7,8%. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, il 30-50% dei casi di cancro poteva essere prevenuto con test somministrati in tempo. Il test di Papanicolau (Pap test) è utilizzato per lo screening del cancro cervicale. Questo test aiuta a rilevare i cambiamenti precancerosi nell’epitelio cervicale. Si raccomandaa tutte le donne di età compresa tra i 21 e i 65 anni di sottoporsi a questa visita medica ogni tre anni.

SCREENING PER IL CANCRO AL SENO

Il cancro al seno è la neoplasia più comune tra le donne. Secondo una stima dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, si registrano circa un milione di nuovi casi ogni anno. La causa principale della malattia è lo squilibrio degli ormoni sessuali. Inoltre, il cancro al seno può colpire le donne di quasi tutte le età (13 – 90). Alle donne di età superiore ai 40 anni si consiglia di sottoporsi a una mammografia annuale (esame a raggi X che aiuta a rilevare i cambiamenti precancerosi). Ciò aiuta a ridurre la probabilità di crescita in un ulteriore stadio.

MISURAZIONE DELLA PRESSIONE SANGUIGNA

La misurazione della pressione sanguigna è una procedura di routine. Secondo i criteri moderni, gli indicatori superiori a 140/90 segnalano l’ipertensione e richiedono una correzione dello stile di vita e un rigoroso controllo medico. L’ipertensione arteriosa è uno dei principali fattori di rischio per infarto, ictus, insufficienza cardiaca, danno renale e declino cognitivo. Controlla la tua pressione sanguigna almeno una volta all’anno.

LIVELLO DI GLUCOSIO NEL SANGUE

Il diabete mellito è considerato l’epidemia non infettiva del XXI secolo. Per dimostrarlo, i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità mostrano che l’8-10% della popolazione mondiale soffre di questa patologia. Questa è una malattia grave che peggiora significativamente la qualità della vita e porta alla disabilità e persino alla morte. La determinazione della glicemia (il livello di glucosio nel sangue) consente la diagnosi della predisposizione di una persona al diabete mellito o all’esistenza della malattia. Si consiglia vivamente di sottoporsi a questo esame una volta all’anno.

DIAGNOSI DI MALATTIE TRASMISSIBILI SESSUALMENTE

Il pericolo di queste malattie è che possono restare asintomatici per un lungo periodo di tempo e poi improvvisamente manifestarsi in forma grave. Esempi: sifilide, gonorrea, clamidia, epatite B e C e infezione da HIV. È stato accertato che oltre 3 milioni di persone muoiono ogni anno a causa di complicazioni dovute a malattie sessualmente trasmissibili.

Se conduci uno stile di vita sessualmente attivo, fai test di screening per le suddette malattie una volta all’anno.

Commenti