I rimedi per abbassare la febbre: dalle erbe all’alimentazione

Quante volte ti sei imbattuto nella febbre aspettando che passasse? Questa volta puoi usufruire di alcuni semplici rimedi per farla abbassare.

Quante volte nella vita ti sei imbattuto nella febbre aspettando che passasse (e usando qualche farmaco da banco)? Probabilmente molte volte, questa volta puoi usufruire di alcuni semplici rimedi per farla abbassare. Vediamo quali.

I rimedi per abbassare la febbre

Molti di noi si sono trovati a ‘combattere’ la febbre, utilizzando degli antipiretici se il caso, invece di comprenderne l’origine.

Si può parlare di febbre quando la temperatura corporea supera i 37,3°: il centro regolatore della temperatura è l’ipotalamo. La febbre può essere di diverso tipo: febbre continua, remittente, intermittente e ricorrente.

Potresti presentare anche altri differenti sintomi correlati tra loro: pallore, pelle d’oca, brividi e sensazione di freddo, stanchezza, malessere generale, sudorazione, mal di testa, dolori muscolari.

La febbre può essere definita un sintomo e non una malattia da contrastare.

Infatti, è una forma di difesa che il nostro organismo c’invia per proteggerci, la temperatura alta non fa altro che ostacolare i virus e batteri nel loro intento. Oltretutto, permette al nostro sistema immunitario d’intervenire bloccando gli agenti patogeni.

In caso di rialzo febbrile è importante un controllo medico che ne valuterà l’origine, la causa sottostante.

Nei casi lievi-moderati è possibile iniziare con una gestione a casa tramite alcuni semplici rimedi di seguito descritti:

  1. Se senti freddo, copriti di più, al contrario, scopriti. Ad ogni modo, utilizza vestiti leggeri.
  2. Vuoi contenere la febbre? Bevi molto, l’acqua ripristina l’equilibrio salino.
  3. Le tue difese immunitarie sono basse, per aumentarle è necessario passare del tempo a riposare. Il corpo potrà ricominciare la sua ‘battaglia’.
  4. Sicuramente conoscerai il rimedio della nonna degli impacchi freddi, bene, affidati a questo. Potresti utilizzare degli asciugamani, una borsa del ghiaccio e applicarli alle caviglie e polsi.
  5. Sicuramente dovrai evitare gli sbalzi di temperatura (non passare da una temperatura all’altra).

Abbiamo accennato alla naturale difesa dell’organismo, al suo meccanismo d’azione contro i patogeni. Bene, è necessario rinforzare questo processo tramite un’alimentazione adeguata.

Oltre a reintegrare la quantità di liquidi persi, è consigliata un’alimentazione leggera, semisolida o liquida (marmellate, omogeneizzati, brodo caldo di pollo o vegetale, passati di verdura e purea).

I cibi solidi dovranno essere riconsiderati quando la sintomatologia sarà migliorata, ovvero quando lo stadio iniziale è passato.

Potrebbero essere utilizzate anche delle erbe rigeneranti come la camomilla, il tiglio, l’eucalipto che aiutano ad abbassare la febbre.

Così come l’achillea millefoglie (regola la temperatura corporea), l’aconitum napellus (contro la febbre alta), l’apis (per febbre alta associata a faringiti o laringiti).

Se la febbre non dovesse accennare ad una diminuzione né con gli antipiretici, né con i rimedi naturali è consigliato consultare il proprio medico di fiducia.