Resveratrolo, un modo naturale per contrastare la Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS)

In uno studio pubblicato sulla rivista The Journal Of Clinical Endocrinology & Metabolism è stato scoperto che il resveratrolo può essere utile alle donne che soffrono della Sindrome dell'Ovaio Policistico.

0
resveratrolo

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) o sindrome di Stein-Leventhal, è un disturbo ormonale che colpisce milioni di donne. È, infatti, un problema endocrino comune nelle donne in età riproduttiva ed è associato a infertilità, sovrapproduzione di androgeni e diabete.

Questa patologia è associata ai seguenti sintomi:

  • cicli mestruali irregolari: le mestruazioni possono essere più o meno frequenti a causa di un’ovulazione meno frequente (rilascio di un uovo)
  • fertilità ridotta (difficoltà a rimanere incinta): correlata all’ovulazione meno frequente o assente;
  • amenorrea (senza cicli): alcune donne con la PCOS non hanno le mestruazioni, in alcuni casi per molti anni;
  • sbalzi di umore: tra cui ansia e depressione;
  • obesità;
  • apnea notturna;
  • acne;
  • perdita di capelli;
  • crescita eccessiva dei peli sul viso e/o sul corpo.

A seconda dei sintomi che si verificano, è possibile gestire i sintomi della PCOS seguendo un’alimentazione sana, aumentando i livelli di attività fisica, non assumendo le pillole anticoncezionali, stabilizzando la glicemia e riducendo il peso.

Inoltre, in uno studio pubblicato sulla rivista The Journal Of Clinical Endocrinology & Metabolism, è stato scoperto che il resveratrolo può essere utile alle donne che soffrono di PCOS.

Lo studio è stato condotto da un team di ricercatori dell’Università di Scienze Mediche di Poznan in Polonia e dell’Università della California, a San Diego. Trentaquattro donne con la PCOS sono state coinvolte nello studio che si è svolto per più di tre mesi.

Dopo aver ricevuto 1.500 mg di resveratrolo ogni giorno, le partecipanti con la PCOS hanno sperimentato una diminuzione del 23,1% dei livelli di testosterone, una riduzione del 22,2% dei livelli di deidroepiandrosterone solfato (DHEAS) e una diminuzione del 31,8% dei livelli di insulina. Nel frattempo, chi ha ricevuto il trattamento con un placebo hanno registrato un aumento di 2,9 livelli di testosterone.

Con questi risultati, i ricercatori hanno concluso che il resveratrolo riduce significativamente gli androgeni delle ovaie e delle surrenali. Può ridurre, inoltre, i livelli di insulina, testosterone e DHEAS.

Cos’è il Resveratrolo?

Il resveratrolo – come si legge su Drfarrahmd.com – si comporta come gli antiossidanti. Si ritiene che sia uno dei più potenti polifenoli e protettori dai i sintomi associati all’invecchiamento e ai dani dei radicali liberi. Le fonti più naturali di resveratrolo sono la buccia dell’uva rossa, il cacao, il vino rosso e le bacche scure come i mirtilli e i gelsi.

Infine, ecco alcuni dei benefici del resveratrolo:

  • Può aiutare a prevenire l’obesità;
  • Ha effetti anti-cancro;
  • Aiuta a proteggere il cervello e la salute cognitiva / mentale;
  • Protegge la salute cardiovascolare.

Commenti