Perché non sogno o non ricordo i miei sogni?

Potresti ricordare un sogno con dettagli vividi oppure non sognare affatto, perché accade questo? Si può imparare a sognare?

La scienza non è stata in grado di spiegare completamente lo scopo del sogno. Potrebbe essere un modo per aiutarci a elaborare le emozioni e dare un senso al mondo. Questo è probabilmente il motivo per cui anche i sogni più stravaganti contengono frammenti di realtà.

Potresti ricordare un sogno con dettagli intricati, vividi come qualsiasi cosa tu abbia mai sperimentato. Oppure potresti svegliarti con il debole accenno di un sogno che svanisce prima che tu possa afferrarlo completamente.

Forse non riesci a ricordare nemmeno il più piccolo dettaglio di un sogno. È improbabile che tu non sogni mai e poi mai, forse non stai dormendo bene. Oppure potrebbe essere che semplicemente non riesci a ricordare i tuoi sogni.

Diamo un’occhiata al motivo per cui potresti perdere i sogni, in che modo influisce sulla salute e ai suggerimenti per ricordare i sogni.

Come funzionano i sogni e perché potresti non farne

Non possiamo sapere con certezza se una persona non sogna mai. Sappiamo che alcune persone raramente ricordano i propri sogni. Se hai difficoltà a ricordare i sogni, non sei il solo.

La maggior parte di noi fa dai 4 ai 6 sogni a notte, ma dimentichiamo la stragrande maggioranza di essi. Il sogno che più probabilmente ricorderai è quello che hai fatto poco prima di svegliarti.

I sogni tendono a verificarsi durante il ciclo del sonno REM. Uno studio del 2019 ha rilevato che la nostra capacità di creare ricordi è compromessa durante il sonno REM. Ciò aiuterebbe a spiegare perché siamo inclini a dimenticare i sogni.

Perdere il sonno REM potrebbe significare perdere anche i sogni. Lo scarso sonno può essere una conseguenza di un problema di salute o un fattore che contribuisce a uno di essi.

Disturbi del sonno

I disturbi del sonno, come l’insonnia e l’apnea notturna, possono impedirti di entrare nel ciclo del sonno REM. L’insonnia può aumentare il rischio di:

Altri fattori che possono contribuire a dormire male includono:

  • alcol;
  • tabacco;
  • caffeina;
  • effetti collaterali dei farmaci;
  • fatica.

Tra gli adulti con depressione, fino al 90% segnala disturbi del sonno e l’insonnia è il disturbo più comune.

Ciò potrebbe spiegare i sogni meno o meno memorabili. Ma la depressione può anche aumentare i sogni o gli incubi inquietanti.

Sognare non influisce sulla qualità del sonno?

C’è una connessione tra la qualità del sonno e il sogno. Se hai a che fare con insonnia o disturbi del sonno, potresti perdere il sonno REM. Questa è la fase in cui è più probabile che tu sogni.

La mancanza di un sonno di qualità può peggiorare i disturbi di salute mentale e i disturbi di salute mentale possono esacerbare i problemi del sonno.

Suggerimenti per ricordare i tuoi sogni

Ti svegli con un sogno in mente. Pochi minuti dopo, non riesci più a ricordarlo. È frustrante. O forse non ricordi affatto di aver sognato.

Ad ogni modo, ecco alcuni suggerimenti per promuovere il ricordo dei tuoi sogni:

  • Prima di andare a dormire, dì a te stesso che vuoi sognare e ricordare quei sogni.
  • Metti un quaderno e una penna vicino al letto. Ogni volta che ti svegli, non importa che ora sia, scrivi tutto ciò che ricordi dei tuoi sogni, anche solo un piccolo dettaglio o un’emozione.
  • Imposta una sveglia per svegliarti un po’ prima, quando è più probabile che ricordi un sogno.
  • Indugia un attimo prima di alzarsi. Pensa ai sogni e rivedi i tuoi appunti della notte.

Dormire meglio può aiutarti a ricordare i tuoi sogni. Ecco alcuni suggerimenti per un sonno di qualità:

  • Evita caffeina, alcol e nicotina, in particolare nelle poche ore prima di coricarti.
  • Fai un regolare esercizio aerobico.
  • Vai a letto alla stessa ora e alzati alla stessa ora ogni giorno.
  • Elimina gli schermi elettronici in camera da letto.
  • Fai qualcosa di rilassante nell’ora prima di andare a letto.