Perché il cane ha il naso umido? Tutte le cause e quando preoccuparsi

Alla scoperta delle cause di una caratteristica normalissima dell'anatomia dei nostri amici pelosi.

perche-il-cane-ha-il-naso-umido

Sono tante le curiosità legate al mondo dei nostri amici a 4 zampe. Tra queste spiccano senza dubbio le domande di chi si chiede perché il cane ha il naso umido. Se vuoi scoprire il motivo, non ti resta che seguirci nelle prossime righe.

perche-il-cane-ha-il-naso-umido

Naso fresco cane: quali sono i motivi?

Per chi ha un cane è facile accorgersene: i nostri amici a 4 zampe hanno il naso quasi sempre umido e fresco. Come mai? Il motivo è molto semplice ed è legato al fatto che lo leccano spesso. In questo modo, infatti, è più facile mantenere efficiente l’olfatto.

Inoltre, grazie al naso bagnato, il cane, che non ha un sistema di sudorazione strutturato come quello umano (le ghiandole sudoripare si trovano proprio a livello nasale), riesce a controllare molto meglio la temperatura corporea.

Cane naso bagnato: quando non è così bisogna preoccuparsi?

I nostri amici a 4 zampe hanno spesso il naso bagnato ma, come poco fa accennato, non è la norma. A tal proposito è necessario fare riferimento a razze come il carlino e il bulldog che, per via della conformazione della loro faccia, fanno molta fatica a leccarsi il naso.

Non bisogna quindi preoccuparsi se il proprio peloso non ha il naso bagnato. Il fatto che il naso secco sia un segno di poca salute è un luogo comune da sfatare. Molte volte, infatti, i cani semplicemente non riescono a leccarselo e questo non significa che il loro olfatto sia meno efficiente.

Esistono anche altri fattori da considerare quando si parla dei motivi per cui il cane ha il tartufo poco umido. In questo novero è possibile citare le situazioni in cui il nostro amico si trova nelle immediate vicinanze di una fonte di calore.

Naso del cane che gocciola: cosa fare?

Vediamo ora il caso del cane con il naso che gocciola. Come comportarsi in questi frangenti? Se la cosa si verifica in assenza di altri sintomi non bisogna preoccuparsi. Consigliabile è invece allertare il veterinario di fiducia nelle situazioni in cui, invece, dal naso del proprio amico esce del muco giallo o verde. La stessa cautela dovrebbe essere adottata in caso di espulsione di muco maleodorante.

Nelle situazioni appena descritte, tra le cause scatenanti è possibile individuare le allergie, il blocco delle narici e le infezioni batteriche di natura micotica o virale. Da non trascurare è anche la presenza di fattori causali come i tumori nasali.

LEGGI ANCHE: Cibi da non dare al gatto.