Mal d’orecchie: i migliori rimedi naturali

Il mal d'orecchie è una condizione tanto diffusa quanto fastidiosa. Scopriamo i migliori rimedi naturali per affrontarla.

Il mal d’orecchie è una sensazione a dir pcoo fastidiosa. Per fortuna, esistono diversi rimedi naturali che consentono di affrontare il problema. Nelle prossime righe, ne abbiamo selezionati alcuni.

LEGGI ANCHE: 17enne ha la parotite in vacanza e muore

Accendere il phon

Eccoci a parlare di un trucco tanto semplice quanto efficace per combattere il mal d’orecchie. Accendere il phon, ovviamente a una temperatura moderata, e tenere il getto a circa 50 centimetri dall’orecchio è un’ottima altenrativa per combattere il dolore.

Aglio

Quando si parla di rimedi naturali contro il dolore all’orecchio, è impossibile non chiamare in causa l’aglio. Noto per essere uno dei più portentosi analgesici e antibiotici naturali, nel caso del mal d’orecchie può essere sfruttato spremendone il succo e inserendo quest’ultimo con il contagocce nel padiglione auricolare, lasciando in posa per una decina di minuti.

Pezza con il sale

Tra i rimedi della nonna per quanto riguarda il mal d’orecchie, rientra l’utilizzo della cosiddetta pezza con il sale. Cosa prevede di preciso? Il fatto di scaldare del sale grosso e di metterlo all’interno di un panno. Quest’ultimo deve poi essere applicato sull’orecchio e mantenuto fermo per una decina di minuti.

Cipolla

Anche nel caso della cipolla si può parlare di un rimedio naturale di grande utilità contro il mal d’orecchie. Come utilizzarla al meglio? Le alternative sono due. Come nel caso dell’aglio, si può spremere il succo e versarlo nel padiglione auricolare.

Un’altra alternativa prevede invece il fatto di prenderne un quarto, di avvolgerlo in un panno e di tenerlo attaccato all’orecchio per una decina di minuti, questo 2/3 volte al giorno.

Tapparsi il naso

Non c’è che dire: alcuni dei rimedi naturali contro il mal d’orecchie sono davvero molto semplici. Tra questi rientra per esempio il fatto di tapparsi il naso. Dopo averlo fatto, bisogna aiutarsi con i muscoli del collo a spingere l’aria verso l’esterno. Non appena ci si accorgerà che le orecchie si sono aperte, si potranno togliere le dita.

LEGGI ANCHE: I 5 super poteri dell’aglio per la salute che (forse) non conosci