Ipertensione, 6 bevande che possono aiutare contro la pressione alta

L'alimentazione è essenziale per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Ecco alcune bevande che possono aiutare a tenerla bassa.

L’alimentazione è essenziale per tenere sotto controllo la pressione sanguigna. Per prevenire l’ipertensione, abbiamo bisogno di evitare cibi come il sale e di diminuire le calorie, aumentando l’assunzione di verdura, frutta e proteine ​​magre. Inoltre, possono essere utili anche alcuni tipi di bevande, come riportato su DrFarrahMd.com.

Tè all’ibisco

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition, bere il tè all’ibisco può abbassare  la pressione sanguigna, in particolare quando è leggermente elevata, perché contiene antociani e altri antiossidanti che possono aiutare i vasi sanguigni a resistere ai danni che possono farli restringere. Gli esperti raccomandano di bere 3 tazze di tè all’ibisco al giorno per ottenere questo beneficio.

Aceto di sidro di mele

L’aceto di sidro di mele ha quantità di potassio elevate ed espelle, quindi, il sodio in eccesso e le tossine dal corpo così come l’enzima renina che causa la riduzione della pressione sanguigna. Si raccomanda di mescolare l’aceto di mele con un po’ di miele in un bicchiere d’acqua e berlo al mattino.

Succo di melograno

Il succo di melograno è ricco di potassio e altri nutrienti salutari per il cuore. I risultati di una revisione del 2017 di studi clinicamente validi hanno dimostrato che bere regolarmente il succo di melograno può ridurre significativamente la pressione sanguigna. Ha migliorato, infatti, la pressione sanguigna sistolica (il valore più alto della pressione sanguigna) indipendentemente da quante settimane i partecipanti l’hanno bevuto.

Tè verde

Secondo uno studio del 2004, bere tè verde potrebbe aiutare a ridurre la pressione sanguigna sulla base dei risultati di 25 studi. Il consumo per un lungo periodo di tempo o almeno per 12 settimane ha mostrato migliori benefici quando si tratta di gestire la pressione sanguigna.

Succo di barbabietola

Bere il succo di barbabietola può ridurre la pressione sanguigna a breve e lungo termine. In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che bere circa una tazza di succo ogni giorno per 4 settimane può fornire effetti positivi entro 24 ore nelle persone con l’ipertensione. Bere una tazza di succo di barbabietola ogni giorno ha causato un calo medio della pressione sanguigna di circa 8/4 millimetri di mercurio (mm Hg).

Limonata

I limoni sono ricchi di vitamina C, flavonoidi, acidi fenolici, oli essenziali e cumarine. Questi fanno tutti parte di una ‘squadra’ di sostanze supereroiche chiamate antiossidanti che combattono i radicali liberi, le malattie e altri problemi di salute tra cui le malattie cardiovascolari e iò diabete.

Uno studio del 2014 ha rilevato che le donne in Giappone che camminavano regolarmente e consumavano limone ogni giorno avevano la pressione sanguigna più bassa rispetto a quelle che non lo facevano.