5 benefici del melograno per la salute del cuore

Il melograno è un frutto autunnale dalla scorza rossastra, all'interno si trovano i chicchi rossi dal sapore delizioso ma anche dalle molteplici proprietà.

0

Il melograno è un frutto autunnale dalla scorza rossastra, all’interno si trovano i chicchi rossi dal sapore delizioso ma anche dalle molteplici proprietà. Infatti il consumo regolare rafforza la salute del cuore e rallenta il processo di invecchiamento (il melograno è un potente anti-ossidante).

Il melograno è un concentrato di vitamina A ma anche di vitamina C, E e di vitamine del gruppo B (contiene anche importanti sali minerali: zinco, fosforo, manganese e rame).

Ecco 5 benefici riscontrabili grazie all’introduzione nell’alimentazione di questo fantastico prodotto:

SUPPORTO PER LE FUNZIONI DEL CUORE

Il melograno contiene polifenolo Punicallagin, che aiuta a contrastare i radicali liberi. Questa sostanza ha un effetto benefico sul cuore ed è un valido aiuto anche per le malattie che innescano processi infiammatori, quali: il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, l’artrite e persino il cancro.

CONTRASTA L’ATEROSCLEROSI

L’aterosclerosi è una condizione dovuta al deposito di colesterolo “cattivo” sulle pareti dei vasi sanguigni (placca), che diventano più spesse perdendo elasticità. Tale condizione favorisce gli attacchi cardiaci o le malattia coronariche.

Spesso l’aterosclerosi viene diagnosticata nelle sue ultime fasi, quindi diventa fondamentale la prevenzione. Il succo di melograno è un valido alleato per contrastare tale condizione: riduce la placca aterosclerotica e la densità delle arterie.

NORMALIZZA LA PRESSIONE SANGUIGNA

Nel corso del tempo, l’ipertensione arteriosa distrugge le arterie e i vasi sanguigni si restringono costringendo il sangue a passare attraverso uno spazio più stretto del normale, questa situazione può favorire l’ictus.

Inoltre, quando la pressione arteriosa è troppo alta può portare a insufficienza cardiaca, perché il cuore non è in grado di pompare la quantità di sangue necessaria. Il cuore, quindi, in tale situazione ha bisogno di lavorare di più per far circolare il sangue, affaticandosi.

Il melograno è benefico anche in questo caso. Secondo uno studio, le persone con problemi di ipertensione, che assumono 150 ml di succo di melograno durante i due pasti principali, per almeno due settimane, hanno una riduzione notevole della pressione sanguigna.

RIDUCE IL COLESTEROLO

Un livello alto di colesterolo “cattivo” nel sangue si accompagna al rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Il succo di melograno è in grado di ridurre efficacemente tale pericolo.

Uno studio condotto su pazienti con diabete e iperlipidemia (una condizione in cui il sangue contiene un livello anomalo di lipidi) ha confermato questo dato. Infatti, i partecipanti all’esperimento hanno consumato 40 ml di succo di melograno concentrato per 8 settimane. Al termine di questo periodo, i ricercatori hanno osservato in questi soggetti, un livello significativamente ridotto di colesterolo “cattivo”.

MIGLIORA IL FLUSSO SANGUIGNO

Le persone affette da malattia coronarica hanno arterie strette (ciò porta a una diminuzione del flusso di sangue e, di conseguenza, a una riduzione dell’ossigeno fornito al muscolo cardiaco).

Si è riscontrato che i pazienti con questa condizione medica, che hanno ingerito 240 ml di succo di melograno al giorno per 3 mesi, hanno avuto un aumento del 17% del flusso sanguigno.

Tuttavia il melograno non è raccomandato per alcuni soggetti:

  • bambini fino a un anno d’età;
  • persone affette da gotta;
  • persone con problemi quali: gastrite, pancreatite e ulcera gastrica;
  • persone affette da costipazione cronica;
  • donne in gravidanza;
  • persone che assumono farmaci per il colesterolo e la pressione sanguigna (il melograno può inibirne l’azione).

 

Commenti