Igiene: non lavarsi fa davvero bene alla salute?

Molti tendono a non usare più il sapone sotto la doccia. Fanno bene? Ecco la risposta degli esperti.

0

Sempre più persone ogni giorno decidono di non utilizzare più prodotti chimici sotto la doccia (saponi, shampoo e altri prodotti per l’igiene). Ciò perché si crede sia utile per preservare la salute della pelle.

Come si legge su Pourquoidocteur.fr, secondo la rivista americana The Atlantic, passiamo quasi due anni in totale a lavarci durante una vita per venti minuti al giorno. Il risparmio di tempo, però, non è l’obiettivo di coloro che scelgono di non farsi più bagni e docce. Migliaia di batteri, infatti, si trovano sulla nostra pelle e compongono il microbiota cutaneo.

I batteri, perciò, proteggono l’epidermide da diverse aggressioni come l’inquinamento o i raggi UV ma ad ogni lavaggio vengono eliminati. “La nostra pelle non è fatta per essere esfoliata ogni giorno“, ha affermato la dermatologa Nina Roos, “perché dissolve il grasso nell’epidermide che funge da ‘cemento intercellulare’. La pelle non è più impermeabile, diventa più secca e più irritabile“. Le conseguenze possono variare dal semplice disagio al prurito, al rossore e all’eczema.

Nessun cattivo odore

In un articolo sull’Atlantico, il giornalista americano James Hamblin ha raccontato come ha smesso di lavarsi. In primo luogo, ha ridotto il consumo dei prodotti per il lavaggio e ha la frequenza delle sue docce fino a lavarsi soltanto con acqua di volta in volta. “Dopo un po’ il mio corpo ha riacquistato il suo naturale equilibrio e ho smesso di sentirmi male”, ha affermato.

Il giornalista ha dichiarato che si lava soltanto le mani con il sapone per evitare qualsiasi rischio di malattie.

È difficile, comunque, stimare quante persone oggi abbiano scelto di smettere di usare le sostanze chimiche per lavarsi ma il movimento sembra raccogliere sempre più seguaci.

Imparare a lavarsi meglio

La dermatologa Yael Adler raccomanda di usare prodotti con “pH neutro, senza coloranti, senza solfati e senza conservanti“. La specialista consiglia di usarli solo nelle aree in cui sono necessarie, quelle potenzialmente ‘odoroseì: ascelle, piedi, aree intime. Per il resto del corpo l’uso del sapone è inutile.