I cani possono mangiare la carne cruda?

Una convinzione diffusa riguarda il fatto che i cani possano cibarsi di carne cruda. Ma è davvero così? Facciamo chiarezza.

I cani possono mangiare la carne cruda?

Una convinzione diffusa riguarda il fatto che i cani possano cibarsi di carne cruda. Ma è davvero così? Qui sotto troverete la risposta.

La carne cruda fa bene ai cani?

Questa è una delle domande che probabilmente vi sarete posti se convivete con un amico a quattro zampe, magari perché spinti dalla curiosità o, ancora, dalla preoccupazione per una svista avvenuta durante la preparazione di un pasto.

In realtà, il fatto che i cani possano mangiare carne cruda senza incorrere in rischi per la loro salute è un pensiero abbastanza comune.

La cosiddetta dieta BARF (acronico inglese di Biologically Appropriate Raw Food, che tradotto letteralmente significa “cibo crudo biologicamente appropriato”), ad esempio, si basa proprio su questa credenza, ovvero che i cani, in quanto carnivori, trarrebbero benefici dall’assunzione di carni crude, biologiche e facilmente digeribili.

Secondo chi promuove questo stile alimentare, la carne ed altri cibi crudi non comporterebbero nessun pericolo per la salute degli animali che, al contrario, verrebbero danneggiati a causa del consumo quotidiano di croccantini e scatolette.

Le evidenze scientifiche finora disponibili ci offrono risultati discordanti.

Gli studi

Una ricerca condotta in Illinois su 8 cani, ha mostrato che un’alimentazione a base di carni crude o leggermente cotte risulta essere altamente appetibile e digeribile. In aggiunta, è stata osservata una riduzione dei trigliceridi nel sangue e il mantenimento della qualità fecale.

Quindi, il principale vantaggio della dieta BARF sembrerebbe essere il più alto grado di digeribilità rispetto ad un’alimentazione basata su cibi cotti.

D’altro canto, però, uno studio proveniente dall’università di Utrecht mette in guardia sui pericoli legati al consumo di carni crude da parte degli amici animali. Infatti, esaminando 35 diete commerciali di alimenti crudi, è emerso che tali alimenti erano altamente contaminati da diversi batteri e parassiti, quali: escherichia coli, salmonella, listeria monocytogenes, sarcocystis, toxoplasma.

LEGGI ANCHE: Labbra leporino nel cane, cos’è? come si interviene?

È pericoloso per l’essere umano?

La ricerca olandese mette in dubbio la salubrità della dieta basata sul consumo di carni crude, segnalandone la pericolosità non solo per i nostri amici pelosi, ma anche per la salute pubblica.

Infatti, la dieta BARF aumenterebbe il rischio di zoonosi (termine che indica quelle malattie e infezioni che possono essere trasmesse da animale ad uomo), che potrebbe avvenire durante la manipolazione di tali alimenti oppure durante il contatto diretto con il proprio cane.

Se volete restare aggiornati, seguiteci su Facebook cliccando qui!