Bimba conclude la radioterapia per il cancro e suona il gong

Kaylee Kruise, 8 anni, ha terminato il ciclo di radioterapia. In ospedale questo traguardo è festeggiato con il suono del gong.

bimba-cancro

Già altre volte su SaluteLab abbiamo raccontato l’usanza sempre più crescente di far suonare una campanella o un gong a un paziente che ha sconfitto il cancro o che ha concluso con successo un trattamento.

E quest’ultimo è il caso di una bambina statunitense che ha suonato il gong dopo aver concluso il trattamento radioterapico.

Il suo nome è Kaylee Kruise, ha otto anni ed è una paziente del UPMC Children’s Hospital di Pittsburgh, Stati Uniti d’America.

Ogni suono del gong è un gesto simbolico della giornata di trattamento dei pazienti. Il messaggio è chiaro: la speranza di vivere giorni migliori nell’immediato futuro.

La piccola, al momento del gong, è stata circondata da familiari, amici e medici così da festeggiare insieme quell’importante traguardo.

La madre ha detto: “Mi ha reso orgogliosa di essere sua madre perché mi ha dato molte lezioni di vita e mi ha spiegato quale sia il significato dell’essere eroi“.

A Kaylee è stato diagnosticato lo scorso anno un medulloblastoma, un tumore cerebrale. La radioterapia con le radiazioni si è conclusa ma dovrà tornare in ospedale per la chemioterapia.

Erika Parsons, specialista all’ospedale statunitense, ha spiegato che “ogni colpo del gong è simbolo del percorso terapeutico del paziente. Questo può colpire per tutto quello che hanno subito durante il trattamento, per l’ultimo giorno e per tutto ciò che sperano“.

IL VIDEO:

S