Approcci naturali per limitare gli effetti dei trattamenti contro il cancro

I trattamenti contro il cancro come la chemioterapia e la radioterapia sono sicuramente utili e in molti casi possono essere una vera ancora di salvezza per tantissimi pazienti.

Dall’altra parte della medaglia, però, ci sono gli effetti collaterali ricorrenti che purtroppo influiscono pesantemente sul benessere generale di chi è già debilitato. Esistono però dei rimedi naturali che hanno la capacità di alleviare questi sintomi e che possono quindi rappresentare un’ottima soluzione per limitare i disagi.

In considerazione della delicatezza della situazione e delle possibili interferenze di alcune sostanze con il trattamento a cui ci si sta sottoponendo, è sempre meglio consultare il proprio medico prima di optare per una di queste soluzioni.

Erbe naturali e altri integratori

Anche se le vitamine generalmente fanno bene alla salute, in molti casi la loro assunzione è sconsigliata perché potrebbero andare ad interagire nella maniera sbagliata col trattamento medico. Parliamo in primis di pillole contenenti antiossidanti, vitamina E o C, selenio e addirittura beta-carotene. Per fortuna esistono delle alternative naturali sicure possono essere molto utili a contrastare gli effetti collaterali delle terapie in atto.

Zenzero

Può essere utile a ridurre la nausea durante la chemioterapia e negli attimi successivi a un’operazione chirurgica.

Zinco

Può agire per limitare i cambiamenti sul senso del gusto che di solito si presentano in seguito alla radioterapia, alla chemioterapia, ma anche dopo l’assunzione di alcuni tipi di antidolorifici.

Ginseng

Se assunto in dosi importanti può essere utile a contrastare la debolezza e la fatica legata al cancro.

CBD

Pur non essendoci tanti studi in merito, l’olio di cbd per il cancro ha dimostrato promettenti capacità nella limitazione di alcuni dei sintomi più ricorrenti in caso di chemioterapia. 

Glutammina

Ha la capacità di agire efficacemente contro gli effetti della neuropatia periferica che includono debolezza, intorpidimento e dolore negli arti, ma anche in caso di indolenzimento alla bocca.

Guaranà

Si tratta di uno stimolante naturale presente in alcune piante native dell’amazzonia in grado di agire efficacemente contro la debilitazione legata alle terapie contro il cancro.

Astragalo

Utile a mitigare alcuni effetti delle terapie più invasive, ma potrebbe andare ad interagire nella maniera sbagliata con alcuni importanti medicinali ed è quindi necessario sentire un medico prima di usarlo.

Agopuntura e altri metodi per trovare sollievo

La pratica dell’agopuntura rientra tra i trattamenti tipici della medicina alternativa cinese e prevede l’utilizzo di micro aghi da infilare a livello cutaneo in punti strategici, per migliorare il flusso di energia all’interno dell’organismo. L’uso di questo rimedio è mirato solitamente alla attenuazione degli stati dolorosi, ma si è dimostrato particolarmente utile anche contro gli effetti tipici dei trattamenti contro i tumori, come nausea, ansia, vampate di calore e secchezza delle fauci. Meglio informare il proprio medico della scelta di rivolgersi a questo tipo di pratica, e ovviamente optare per un agopunturista autorizzato e specializzato.

I trattamenti contro il cancro portano con sé ansia, stress, dolore e nausea. Per contrastare questi sintomi esistono altri metodi che possono rivelarsi utili allo scopo.

Massaggi

In uno studio effettuato su più di 1200 pazienti affetti da tumore con sintomi tipici come quelli visti in precedenza, è emerso che gli stessi, dopo essere stati sottoposti a massaggi, hanno ottenuto un miglioramento significativo delle loro condizioni.

Ipnosi

Una pratica che prevede che il paziente entri in uno stato di concentrazione profonda che gli permetta di concentrarsi su aspetti lontani dal malessere e dal dolore dato dai sintomi legati alla terapia. Utile anche contro lo stress e gli stati ansiosi.

Aromaterapia

L’uso degli oli essenziali da usare all’interno degli ambienti domestici o durante il bagno o i massaggi, può essere utile a far fronte ai sintomi più sgradevoli dei trattamenti oncologici.