Ansia sintomatica, quali sono i campanelli d’allarme?

Ansia sintomatica.
Ansia sintomatica.

L’ansia è uno stato emotivo comune, ma che in alcune persone può portare ad una compromissione della qualità della vita. Quali sono i sintomi più comuni?

Perché sono ansioso?

Tutti abbiamo provato ansia almeno una volta nella vita. In effetti, l’ansia è una risposta normale a eventi di vita stressanti come quando affrontiamo un trasferimento, l’inizio di un nuovo lavoro o quando si è in difficoltà economica. In questo caso si parla di ansia fisiologica.

Tuttavia, quando i sintomi dell’ansia diventano esagerati rispetto agli eventi che li hanno innescati, oppure si manifestano in senza di un evento stressante, iniziano a interferire con la qualità della vita del soggetto. Ciò potrebbe essere segno della presenza di un disturbo d’ansia.

I disturbi d’ansia possono essere debilitanti, ma le persone possono imparare a gestirli con l’aiuto adeguato di un professionista della salute mentale. Riconoscere i sintomi è il primo passo.

Vediamo insieme quali sono i sintomi comuni di un disturbo d’ansia.

Quali sono i sintomi dell’ansia?

L’ansia sintomatica può manifestarsi attraverso:

  • La presenza di preoccupazioni eccessive. Uno dei sintomi più comuni di un disturbo d’ansia, che porta ad uno stato di preoccupazione sproporzionato rispetto gli eventi o alle situazioni quotidiane.
  • L’agitazione. L’ansia si associa ad uno stato di agitazione che può associarsi a tachicardia, sudore alle mani, tremori alle mani e sensazione di bocca asciutta. Questi sintomi si verificano perché il cervello crede di aver percepito un pericolo e sta preparando il corpo a reagire alla minaccia.
  • L’irrequietezza. Altro sintomo comune dell’ansia, specialmente nei bambini e negli adolescenti.
  • L’affaticamento. Sentirsi spesso affaticati può essere sintomo di disturbo d’ansia generalizzato. Alcune persone provano stanchezza a seguito di un attacco di ansia, mentre altre possono sentirsi affaticati quasi sempre. Non è chiaro se l’ affaticamento sia dovuto ad altri sintomi comuni dell’ansia, come l’insonnia o la tensione muscolare, o se possa essere correlato agli effetti ormonali dell’ansia cronica. È importante notare che la stanchezza può anche essere un segno di depressione o altre condizioni mediche, quindi la fatica da sola non è sufficiente per diagnosticare un disturbo d’ansia.
  • Difficoltà di concentrazione. Molte persone con ansia riferiscono di avere difficoltà a concentrarsi.
  • L’irritabilità. La maggior parte delle persone con disturbi d’ansia sperimenta anche un’eccessiva irritabilità.
  • Tensione muscolare. Altro sintomo comune in chi soffre d’ansia.
  • Disturbi del sonno. Le persone molto ansiose sperimentano spesso disturbi del sonno. Ad esempio, possono ritrovarsi a svegliarsi nel cuore della notte o avere difficoltà ad addormentarsi.

LEGGI ANCHE: I sintomi della gravidanza isterica.