Stanchezza e affaticamento? Puoi combatterli con questi alimenti

Soffri di stanchezza e affaticamento, non hai la giusta concentrazione per lavorare o studiare, forse devi rivedere la tua dieta alimentare: alcuni cibi...

stanchezza

Soffri di stanchezza e affaticamento, non hai la giusta concentrazione per lavorare o studiare, forse devi rivedere la tua dieta alimentare: alcuni cibi possono essere i tuoi migliori alleati.

Gli alimenti contro la stanchezza e l’affaticamento

Se vuoi sentire il senso di ‘leggerezza’ ed energia puoi iniziare con l’aggiungere cibi integrali naturali alla tua dieta, mangiare alimenti trasformati come il pane bianco e i prodotti da forno può solamente peggiorare la stanchezza in alcune persone.

Le banane

Riconoscibili per la loro forma e colore, le banane possono essere considerato un alimento toccasana per la presenza di potassio, un nutriente essenziale necessario al nostro corpo per convertire lo zucchero in energia.

In uno studio, gli esperti hanno scoperto che questo alimento contiene anche numerosi nutrienti benefici che possono aiutare a combattere la stanchezza, la disidratazione e altri sintomi di affaticamento.

Alcuni dei suoi componenti importanti sono vitamine del gruppo B, vitamina C, acidi grassi omega-3, acidi grassi omega-6, fibre e carboidrati.

Se ti piacciono le banane puoi concedertene 1 o 2.

I semi di Chia

celiachia

Sono i frutti prodotti da una pianta appartenente alla famiglia Lamiaceae.

Contengono un alto contenuto di carboidrati, grassi sani e fibre capaci di fornire quell’energia di cui hai bisogno.

Puoi assumerne due cucchiai così da godere di circa 24 grammi di carboidrati e ben 4.800 grammi di omega-3 che svolgono attività antinfiammatoria e fanno bene alla salute del cuore soprattutto nei pazienti con trigliceridi alti.

Il cavolo

Spesso sottovalutato, rappresenta uno degli ortaggi più benefici perché ricco di antiossidanti, vitamine, potassio e ferro.
Sappiamo che il ferro è contenuto nei globuli rossi per trasportare l’ossigeno in tutto il corpo e che le cellule lo utilizzano come fonte di energia.

Cosa succede se si hanno bassi livelli di ferro? Sentirai quella stanchezza e affaticamento che vuoi contrastare.

L’anguria

Apportare alte quantità di acqua al nostro organismo è importante per evitare una disidratazione e proprio l’anguria è costituita per il 90% di acqua, una varietà di vitamine, minerali e antiossidanti e ospita l’amminoacido L-citrullina che può aiutare a ridurre il dolore muscolare.

Vuoi altri consigli per ridurre la stanchezza?

Eccone alcuni che possono aiutarti a mantenere la mente lucida, vigile e sveglia:

1) Non saltare mai la colazione
2) Non esagerare con il tuo caffè
3) Evita i carboidrati raffinati
4) Aggiungi proteine ​​magre a pasti e spuntini
5) Scegli pasti piccoli e frequenti da consumare durante la giornata
6) Ricorda di masticare ogni boccone lentamente e senza fretta