A che ora la pausa caffè quando siamo al lavoro?

La pausa caffè è quotidiana nel mondo del lavoro. Si svolge in qualsiasi momento della giornata. L'orario migliore?

La pausa caffè è quotidiana nel mondo del lavoro. Si svolge in qualsiasi momento della giornata ma ci sarebbe un tempo preciso perché i suoi effetti siano indiscutibili. Lo riporta MaxiSciences.com.

Il momento perfetto per il caffè

Se bere il caffè è un’abitudine per molti lavoratori, quello che cambia è il quando. Per alcuni avviene quando ci si alza dal letto, prima della doccia e anche prima di aver mangiato. Per altri, prendere il caffè si può fare solo con i colleghi appena arrivati ​​in ufficio. Ma c’è un tempo specifico per aumentare di dieci volte i suoi effetti? Sì, secondo il il neuroscienziato americano Steven Miller.

L’esperto, infatti, è convinto che il caffè andrebbe assunto solo quando il livello di cortisolo nell’organismo è al minimo. Questo ormone prodotto dalle ghiandole surrenali favorirebbe il nostro risveglio, liberando lo zucchero dalle nostre riserve. Secondo lo scienziato, il momento ideale per bere il caffè è le 10:30.

Il rischio principale se si beve troppo caffè rimane la perdita della sua efficacia, come ha sottolineato il dottor Miller in un articolo del 2013: “Uno dei principi chiave della farmacologia è usare un farmaco quando è necessario, altrimenti possiamo sviluppare una tolleranza a un farmaco somministrato nella stessa dose”.

Il consumo eccessivo di caffeina può anche causare diversi disturbi nel corpo, come insonnia, mal di testa o persino reflusso gastrico e ansia.

LEGGI ANCHE: La lingua può indicare il tuo stato di salute, scopri come.