50enne prova a vaccinarsi con il braccio finto, è un medico No Vax

Un uomo di 50 anni si è presentato al centro vaccinale con un finto avambraccio sperando di ingannare gli operatori sanitari ma è stato scoperto.

Un uomo di 50 anni si è presentato al centro vaccinale con un finto avambraccio sperando di ingannare gli operatori sanitari ma è stato scoperto e denunciato. È accaduto ieri sera, giovedì 2 dicembre, a Biella, in Piemonte.

L’uomo aveva portato con sé un deltoide in silicone per ricevere il Green Pass senza realmente vaccinarsi. Ma il colore e la percezione al tatto hanno insospettito l’operatrice sanitaria che si stava occupando della somministrazione. Una volta scoperto il finto braccio, l’uomo ha chiesto di chiudere un occhio.

Invece, il 50enne è stato denunciato ai Carabinieri e l’ASL segnalerà il caso anche in Procura. “Il caso rasenta il ridicolo, se non fosse che parliamo di un gesto di una gravità enorme, inaccettabile di fronte al sacrificio che la pandemia sta facendo pagare a tutta la nostra comunità, in termini di vite umane e di costi sociali ed economici”, hanno affermato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi.

Il 50enne è un sanitario sospeso dal servizio perché non vaccinato. Un medico odontoiatra. “Era una persona distinta, come tante altre, perfino sorridente, cosa che negli ultimi periodi accade di rado. Cosa ho provato? Sgomento…”, ha affermato Filippa Bua, l’infermiera che ha sventato il tentativo dell’uomo di ottenere il Green pass senza vaccino. “Ho subito intuito che qualcosa non andava – ha aggiunto – Siamo professionisti, ma di cose tanto fantasiose non mi erano mai accadute”.

LEGGI ANCHE: Vaccino anti Covid-19, quali sono gli effetti collaterali?