5 alimenti che aiutano a bilanciare i livelli di colesterolo

Esistono alcuni alimenti che possiamo aggiungere alla nostra dieta per migliorare l'equilibrio dei 2 tipi di colesterolo: colesterolo LDL e HDL.

Ovviamente non è intenzione di nessuno ostruire consapevolmente le arterie ma ci sono momenti in cui ci dimentichiamo o non sappiamo che i cibi che mangiamo (come hot dog, formaggi grassi o ciambelle) sono carichi di colesterolo LDL malsano e dannoso per le arterie. Livelli accresciuti di colesterolo, in particolare LDL (ad alta dentità di lipoproteine), sono associati ad un rischio maggiore di malattie cardiache. Anche il colesterolo a bassa densità di lipoproteine ​​(HDL) e i trigliceridi alti sono collegati allo stesso rischio.

Quindi, gli alimenti che consumiamo possono influenzare direttamente i nostri livelli di colesterolo. Tuttavia, esistono alcuni alimenti che possiamo aggiungere alla nostra dieta per migliorare l’equilibrio dei 2 tipi di colesterolo: colesterolo LDL e HDL.

Pesce grasso

I pesci grassi sono ricchi di acidi grassi omega-3, un grasso sano che aumenta il colesterolo HDL e diminuisce i livelli di infiammazione e il rischio di ictus.

I risultati di uno studio hanno rivelato che mangiare tonno o altri pesci al forno o alla griglia almeno una volta alla settimana può aiutare gli adulti a ridurre il tasso di ictus del 27%.

Alcuni dei pesci grassi che possiamo aggiungere alla nostra dieta sono salmone, sardine, aringhe e sgombri.

Fagioli neri

Tra i legumi, i fagioli neri rappresentano la fonte più ricca di fibra solubile (che è un agente ipolipemizzante) Una tazza di fagioli neri cotti contiene circa il doppio della fibra solubile dell’avena. Questa fibra solubile è concentrata nella parte interna del fagiolo.

Semi di lino

semi-di-lino

I semi di lino sono una ricca fonte di acido alfa-linolenico (ALA), un acido grasso omega-3 che può aiutare a ridurre il rischio di malattie cardiache. Inoltre, i semi di lino hanno anche un alto contenuto di fibre che possono aiutare a ridurre il colesterolo e possono svolgere un ruolo importante nel miglioramento della salute del cuore.

In uno studio condotto su persone con il colesterolo alto, l’assunzione di 3 cucchiai (30 grammi) di polvere di semi di lino ogni giorno per tre mesi ha ridotto il colesterolo totale del 17% e il colesterolo LDL di quasi il 20%.

Inoltre, è stato scoperto che il consumo giornaliero di 30 grammi di semi di lino da parte delle donne in postmenopausa riduce il colesterolo totale e il colesterolo LDL rispettivamente di circa il 7% e il 10%.

Noci

noci

Mangiare noci, arachidi, nocciole, mandorle, pistacchi e simili sono ottimi per controllare il colesterolo alto in quanto sono ricchi di fibre e steroli vegetali.

Le noci, in particolare, sono ricche di grassi polinsaturi e rappresentano un alimento fondamentale per la salute cardiovascolare. Aiutano a ridurre i livelli totali di trigliceridi e colesterolo.

Mele

Le mele contengono composti antiossidanti che possono aiutare a inibire l’ossidazione del colesterolo LDL. L’ossidazione del colesterolo LDL è ciò che porta all’accumulo di placca nelle arterie. A parte questo, il frutto è anche ricco di fibre solubili e ha capacità di abbassare il colesterolo.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare e cosa no per prevenire la cellulite.