Lo zenzero fa bene ma va assolutamente evitato in alcuni casi

Lo zenzero, si sa, può apportare notevoli benefici alla salute. Ma ci sono casi in cui può creare danni, anche gravi. Ecco cosa bisogna sapere.

0

Lo zenzero è una pianta ampiamente usata come spezia o erba medicinale. È un valido rimedio per vari disturbi (aiuta a eliminare le tossine presenti nell’organismo).

I cinesi e gli indiani hanno usato i tonici allo zenzero per alleviare i problemi di salute per oltre 4.700 anni.

Purtroppo anche lo zenzero ha delle controindicazioni, se consumato in quantità eccessive.

Ecco alcune condizioni in cui è sconsigliato il consumo di zenzero.

SOTTOPESO

Lo zenzero stimola il rilascio di enzimi digestivi, che migliorano il metabolismo dei grassi. Nonostante sia ricco di fibre alimentari (aiuta a bilanciare il livello di pH nello stomaco), potrebbe ridurre l’appetito e sviluppare cicli mestruali irregolari (considerati pericolosi per la salute nel lungo periodo).

tè zenzero

DISTURBI DEL SANGUE

I pazienti affetti da emofilia dovrebbero evitare di consumare lo zenzero perché potrebbe neutralizzare gli effetti del farmaco prescritto per il trattamento della patologia. Alcuni soggetti, dopo aver assunto lo zenzero, manifestano effetti collaterali moderati quali il bruciore di stomaco e la diarrea.

GRAVIDANZA

Lo zenzero non è consigliato alle donne con gravidanza a rischio (potrebbe, infatti, indurre un parto prematuro). Si sospetta, inoltre, che possa essere responsabile di multigenicità o di difetto del parto. Sebbene lo zenzero possa migliorare la digestione, stimolare la muscolatura e ridurre il malessere mattutino, potrebbe influire sull’assorbimento di ferro e vitamine liposolubili nell’organismo delle donne in gravidanza.

zenzero

FARMACI

Gli scienziati ritengono che lo zenzero possa incidere sulla coagulazione del sangue ed essere in grado di diminuire la pressione sanguigna. Si sconsiglia di usare lo zenzero come farmaco terapeutico per il diabete (potrebbe condizionare i livelli di insulina) o per l’ipertensione. Inoltre, lo zenzero può essere dannoso nel caso di blocco intestinale (soprattutto se si assumono grossi quantità fresche della pianta).

Commenti