Tre o più tazze di caffè al giorno aumentano gli attacchi di emicrania

Uno studio dell'Università di Harvard ha scoperto che bere più di 3 tazze al giorno di caffè aumenta le emicranie.

0
caffe

L’emicrania è una malattia cronica caratterizzata da un dolore intenso al cranio che può essere accompagnato da nausea, ipersensibilità al suono e / o alla luce. Gli attacchi possono durare fino a 72 ore in alcuni pazienti.

Sebbene l’emicrania sia nota da molto tempo, questa malattia rimane misteriosa, sebbene siano stati identificati diversi fattori scatenanti, come la predisposizione genetica, i cambiamenti ambientali (affaticamento, stress, variazioni climatiche) e il consumo di determinati alimenti.

I ricercatori dell’Università di Harvard (USA) hanno condotto un esperimento su 98 pazienti con frequenti emicranie per determinare l’impatto del consumo di caffè sugli attacchi.

L’impatto della caffeina dipende sia dalla dose che dalla frequenza ma poiché ci sono stati pochi studi prospettici sul rischio immediato di emicrania a seguito del consumo di bevande contenenti caffeina, ci sono poche prove per formulare raccomandazioni dietetiche per chi soffre di emicrania“, ha affermato Elizabeth Mostofsky, che ha condotto lo studio.

Ebbene, come riportato su Futura-Sciences.com, i partecipanti hanno annotato ogni mattina e ogni sera per almeno sei settimane la frequenza e l’intensità degli episodi di emicrania, nonché il consumo di caffè, tè o bevande energetiche.

I pazienti hanno anche fornito informazioni dettagliate su altri fattori scatenanti dell’emicrania: uso di farmaci, consumo di alcol, livello di attività fisica, sintomi depressivi, stress psicologico, schemi del sonno, cicli mestruali, ecc.

Grazie a questi dati il team di Elizabeth Mostofsky ha confrontato individualmente l’incidenza delle emicranie dei partecipanti nei giorni in cui hanno assunto bevande contenenti caffeina con quella in cui non ne hanno fatto uso.

Pubblicato sull’American Journal of Medicine, lo studio ha mostrato che i pazienti con l’emicrania che consumano tre (o più) tazze di caffè al giorno hanno maggiori probabilità di soffrire di emicrania lo stesso giorno o in quello successivo al consumo.

È interessante notare che, nonostante il fatto che alcuni pazienti con l’emicrania episodica pensino di dover evitare la caffeina, abbiamo scoperto che bere una o due tazze di caffè al giorno non è stato associato ad un rischio aumentato di mal di testa. Sono necessari ulteriori lavori per confermare questi risultati ma questo è un primo passo importante“, ha dichiarato Elizabeth Mostofsky.

Commenti