Tanto stress quando eri giovane? Allora la tua vita sarà più lunga: lo dice uno studio

I ricercatori dell'Università del Michigan (Usa) hanno scoperto che lo stress in età giovane può allungare la vita.

Hai avuto episodi di stress quando eri giovane? Rischi di vivere più a lungo…

Lo sostiene un nuovo studio pubblicato sulla rivista Nature. I ricercatori dell’Università del Michigan negli Stati Uniti hanno, infatti, scoperto che lo stress ossidativo all’inizio della vita rende più facile resistere a quello che verrà dopo.

Parliamo di stress ossidativo quando le cellule, come riportato su Pourquoidocteur.fr, «sono attaccate dai radicali liberi, molecole molto reattive, legate all’ossigeno, che danneggiano le cellule più vitali. Questo meccanismo fa parte dell’invecchiamento ma deriva anche da contesti come il fumo o lo stress». Per condurre il loro studio, i ricercatori dell’Università del Michigan hanno esaminato un tipo di nematode chiamato C. elegans.

«Se la durata della vita fosse determinata esclusivamente dai geni e dall’ambiente, ci aspetteremmo che i vermi geneticamente identici cresciuti sulla stessa capsula di Petri muoiano tutti nello stesso momento ma non è successo. Alcuni vermi hanno vissuto soltanti per tre giorni altri sono morti dopo 20 giorni», ha affermato Ursula Jakob, professoressa di biologia molecolare, cellulare e dello sviluppo e autrice principale dello studio.

LEGGI ANCHE: Quando siete stressati lo è anche il vostro cane.

stress

Nel tentativo di capire perché ci sia stata una tale differenza di vita tra i vermi dell’esperimento, il team scientifico ha scoperto che al momento del suo sviluppo, ogni verme produceva un diverso tasso di ossidante. Mentre queste cellule sono strettamente correlate al processo di invecchiamento, i vermi che hanno prodotto più ossidanti hanno vissuto più a lungo di quelli che ne hanno prodotte meno. «Vivere lo stress in questa fase della vita può aiutare a combattere meglio lo stress in futuro», ha affermato Ursula Jakob.

«L’idea che gli eventi che si verificano all’inizio della vita abbiano effetti positivi e profondi anni dopo è molto affascinante. Dato il forte legame tra stress, invecchiamento e malattie legate all’età, è possibile che gli eventi della prima infanzia influenzino anche la suscettibilità all’invecchiamento o alle malattie associate, come la demenza o l’Alzheimer».

LEGGI ANCHE: Loredana Berté su Mia Martini: “Mi sento in colpa”.