Sinusite: cos’è, cause, sintomi e trattamento

Condizione che si contraddistingue per l'infiammazione dei seni paranasali, la sinusite può rivelarsi molto fastidiosa. Scopriamo come trattarla.

La sinusite è una condizione che si contraddistingue per l’infiammazione dei seni paranasali. Scopriamo come si manifesta e quali sono le opzioni da seguire per il trattamento.

Sintomi

Quando si parla di sintomi della sinusite, è opportuno citare il dolore. Da non dimenticare è anche la sensazione di dolore che si prova a seguito della palpazione. Altre manifestazioni di questa condizione sono la congestione nasale e l’insorgenza di cefalee.

Altri segnali da non trascurare riguardano la lacrimazione intensa, le frequenti secrezioni catarrali, la diminuzione dell’efficienza olfattiva. Un sintomo che più di altri rappresenta un segnale d’allarme è il mal di testa. Per riconoscerlo, è bene fare attenzione alla sua localizzazione.

Come evidenziato dagli esperti del gruppo Humanitas, il mal di testa da sinusite si manifesta sopra gli occhi, a livello dei seni paranasali. Nei casi in cui si cambia altitudine, può andare incontro a un notevole peggioramento.

LEGGI ANCHE: Perché il naso cola quando fa freddo?

Cos’è la sinusite cronica

Quando si parla di sinusite, è utile fare cenno anche alla forma cronica di questa condizione. Si utilizza la definizione appena citata nel momento in cui i sintomi della sinusite permangono per oltre 90 giorni.

In questi frangenti, i medici esperti possono considerare il ricorso alla chirurgia. Grazie ad essa, si può procedere al drenaggio dell’infezione e al ripristino della normale efficienza respiratoria.

Diagnosi

La diagnosi di sinusite viene formulata a seguito di una valutazione medica. Generalmente, l’esperto arriva a questa conclusione nei casi in cui i sintomi del raffreddore persistono per 10/15 giorni. Per approfondire la situazione e per determinare la gravità della sinusite, l’otorino può prescrivere una TAC (tomografia assiale computerizzata).

Trattamento

Il trattamento della sinusite cambia a seconda della gravità e delle caratteristiche della condizione. Nell’eventualità di una sinusite virale, si procede con la somministrazione di decongestionanti nasali. Nei frangenti in cui c’è un’infezione batterica – che si manifesta con l’insorgenza di secrezioni purulente – invece, è indicato l’uso di antibiotici.

LEGGI ANCHE: Perché il cane ha il naso umido: tutte le cause e quando preoccuparsi