Se il tuo sangue è di tipo 0, ci sono 7 cose che dovresti sapere

Se hai il sangue di tipo 0 ci sono cose, positive e negative, che ti riguardano. Da sapere soprattutto per affrontare alcuni casi di emergenza.

0
Se il tuo sangue è di tipo 0, ci sono 7 cose che dovresti sapere

Il sangue umano è stato classificato per la prima volta in 4 tipi nel primo decennio del 1900 da Karl Landsteiner, un medico austriaco. Come si sa, è importante conoscere il proprio gruppo sanguigno per le situazioni di emergenza, poiché una corrispondenza del sangue è cruciale per ricevere trasfusioni sicure. Inoltre, le caratteristiche del sangue possono anche influenzare la nostra salute.

Come sono determinati i gruppi sanguigni?

I gruppi sanguigni sono classificati in base alla presenza o assenza di determinati antigeni che possono scatenare una risposta immunitaria quando sono estranei al corpo. Questi antigeni possono indurre il sistema immunitario ad attaccare il sangue trasfuso.

Questo è il motivo per cui è così importante conoscere il proprio gruppo sanguigno ed essere a conoscenza delle corrispondenze sicure per le trasfusioni di sangue.

Le caratteristiche del sangue di tipo 0

Esistono 4 tipi principali di sangue determinati dalla presenza o assenza degli antigeni A e B nella superficie dei globuli rossi e degli anticorpi A e B nel plasma. Oltre agli antigeni A e B, esiste una proteina chiamata fattore Rh che può essere presente o assente.

Complessivamente, ciò porta a 8 tipi di sangue: A+, A-, B+, B-, O+, O-, AB+ e AB-. Il sangue di tipo O non ha antigeni A né B nei globuli rossi ma ha entrambi gli anticorpi A e B nel plasma. Il tipo O+ è il gruppo sanguigno che riguarda il 37% – 53% delle persone.

Chi ha il sangue di tipo 0 è donatore universale

trasfusione di sangue

Chi ha il tipo O+ di sangue può donare il proprio sangue a tutti e 4 i gruppi ma solo alle persone con il sottogruppo RH positivo (O+, A+, B+, AB+). I globuli rossi di tipo O possono essere trasfusi in tutti e 8 i sottogruppi, e ciò lo rende un gruppo sanguigno universale sempre necessario per le trasfusioni di emergenza. Inoltre, il tipo O è il più sicuro per i neonati il ​​cui sistema immunitario non è ancora sviluppato sufficientemente.

Chi ha il sangue di tipo 0 può ricevere soltanto sangue di tipo 0

Le persone con il tipo O+ di sangue possono ricevere sangue da persone con entrambi i tipi O+ e O-, mentre chi ha il tipo 0- può ricevere soltanto lo stesso sangue di tipo O. Nei casi di emergenza quando il tipo O- di sangue è insufficiente, può essere sostituito con il tipo O+.

Rischi per la salute

Secondo gli scienziati, ci sono modi in cui la biochimica del sangue determina la nostra salute. Anche se l’influenza dei gruppi sanguigni sulla salute è ancora in fase di ricerca, ci sono alcune teorie sui rischi per la salute e sui benefici per le persone con diversi gruppi sanguigni. Si considera, in particolare, che le persone con il gruppo sanguigno O possano essere più suscettibili ad alcune infezioni batteriche e virali rispetto ad altri gruppi sanguigni, compresi quelle gravi come la peste, il colera, la parotite e la tubercolosi. Alcuni studi mostrano anche che gli individui con il tipo O di sangue hanno un’incidenza superiore del 35% di ulcere duodenali rispetto alle persone con il sangue di tipo A, B e AB.

Benefici per la salute

Le persone con il sangue di tipo O hanno il più basso rischio di sviluppare una malattia coronarica rispetto alle persone con i gruppi sanguigni A, B e AB. Gli studi dimostrano che gli individui di sangue non 0 hanno un rischio maggiore del 25% di sviluppare il cancro del pancreas rispetto alle persone con un gruppo sanguigno O. Inoltre, le persone con il sangue di tipo O hanno un rischio minore di sviluppare le malattie circolatorie e i disturbi cognitivi. Tuttavia, mantenere uno stile di vita sano e gestire i fattori di rischio per la salute è fondamentale per evitare le malattie, indipendentemente dal tipo di sangue.

Sangue di tipo 0 e l’alimentazione

Potresti aver sentito parlare delle cosiddette diete del sangue che affermano che mangiare determinati prodotti che corrispondono al tuo gruppo sanguigno ti aiuterà a rimanere in forma e in salute. Nonostante la loro grande popolarità, le diete dei gruppi sanguigni mancano di prove scientifiche e non sono universalmente riconosciute. I nutrizionisti suggeriscono che è meglio seguire una dieta personalizzata piuttosto che una dieta correlata al gruppo sanguigno.

Commenti