“Se avete una linea rossa come questa andate subito dal medico”, l’avvertimento di una donna su Facebook

Una donna ha condiviso sui social media una foto per allertare tutti sui pericoli di una sepsi.

0

Una madre britannica spera che la sepsi di suo figlio possa aiutare a salvare gli altri dalla stessa sorte dopo aver fotografato una linea rossa che ha cominciato a insinuarsi all’interno del polso del bambino dopo una caduta allo zoo.

Alexandra Ruddy, madre di Ewan, ha affermato alla stampa locale che “se notate questa linea rossa che parte da una ferita e si sviluppa lungo una vena, bisogna andare da un medico subito“.

La donna ha raccontato che tutto ha avuto inizio con una caduta allo zoo l’1 giugno scorso. Ewan si era procurato soltanto un piccolo graffio alla mano, al gomito e al ginocchio, per cui non si riteneva la necessità di andare in ospedale. Alexandra ha detto che, insieme al marito, ha pulito il taglio a casa e ci ha messo una benda.

Circa una settimana dopo, però, Ewan ha cominciato ad avere la febbre e a lamentarsi del prurito provato lungo il polso, in prossimità di una linea rossa. Di conseguenza, la donna ha portato il figlio dal pediatra che gli ha confermato che si trattava di sepsi.

Ha messo un pennarello nero sulla linea e ha detto che se diventa più largo o più grande di questa linea è necessario tornare immediatamente“, ha detto la donna.

Ad Ewan sono stati prescritti antibiotici che hanno rapidamente cominciato a diminuire gli effetti dell’infezione.

Dietro incoraggiamento del marito, poi, la donna ha pubblicato la foto della linea rossa su Facebook perché, grazie a un post simile visto due anni prima, è stata aiutata a riconoscere i segni dell’infezione in suo figlio.

L’avvertimento di Rudy è stato condiviso decine di migliaia di volte.

La sepsi è una condizione pericolosa per la vita: è la risposta estrema del corpo a un’infezione. Si verifica quando un’infezione nella pelle, nei polmoni, nel tratto urinario o altrove nel corpo innesca una reazione a catena. Senza un trattamento tempestivo, può portare a danni ai tessuti, insufficienza d’organo e morte.

Commenti