Quanta pelle perdiamo ogni giorno? E in una vita?

Secondo uno studio pubblicato nel 2011 su Environmental Science & Technology, la pelle dell'epidermide esterna si rinnova completamente ogni 2-4 settimane.

La pelle è composta da tre strati sovrapposti (l’epidermide, il derma e l’ipoderma) ed è l’organo più pesante del corpo umano: infatti, pesa da 3 a 5 kg in un adulto a seconda della sua corporatura, ovvero dal 5 al 7% della corpo peso totale.

Lo strato esterno della pelle si rigenera costantemente, con un ciclo di rinnovamento da 21 a 28 giorni (14 giorni per il cuoio capelluto). Le cellule chiamate cheratinociti si dividono nello strato basale della pelle e migrano verso la superficie.

Quando raggiungono lo strato corneo, le cellule si trasformano in corneociti, cellule morte e appiattite che costituiscono la barriera protettiva naturale dell’epidermide contro le aggressioni esterne (freddo, vento, sole, ecc.). I corneociti accumulati si staccano gradualmente sotto forma di squame per lasciare spazio alla nuova pelle. Le squame vengono poi evacuate in modo naturale dal sudore e dal sebo.

Ora, secondo uno studio pubblicato nel 2011 su Environmental Science & Technology, la pelle dell’epidermide esterna si rinnova completamente ogni 2-4 settimane.

Perdiamo, quindi, 500 milioni di cellule della pelle ogni giorno, tra 0,03 e 0,09 grammi di pelle all’ora. Può sembrare una porzione piccola ma in un anno il peso è già compreso tra 262 e 788 g.

Nel corso della vita, perdiamo 14,6 miliardi di cellule della pelle, cioè tra 21 e 63 kg di pelle. Tuttavia, con l’invecchiamento della pelle, la velocità di rinnovamento rallenta e i fibroblasti nel derma producono meno lipidi, rendendo la pelle più secca e ruvida.

Fonte: Futura-Sciences.com.