Quali sono i sintomi della leishmaniosi?

I segnali da non trascurare nel proprio amico a 4 zampe sono diversi.

quali sono i sintomi della leishmaniosi

Se hai un cane in famiglia, almeno una volta ti sarà capitato di chiederti quali sono i sintomi della leishmaniosi. Magari hai appena accolto in casa il tuo amico a 4 zampe – sì, è solo l’inizio di un rapporto bellissimo e profondo – hai sentito parlare di questa malattia e vuoi approfondire. Fantastico! L’articolo nelle prossime righe fa per te. Ricorda in ogni caso che, qualora dovessi avere dei dubbi, il punto di riferimento principale deve essere sempre e solo il veterinario di fiducia.

Sintomi leishmaniosi: ecco cosa sapere

Prima di rispondere alla domanda “Quali sono i sintomi della leishmaniosi?“, cerchiamo di capire di cosa si parla quando si nomina questa patologia. La leishmaniosi è definibile a livello medico come una zoonosi. Si tratta quindi di una patologia che dagli animali può essere trasmessa all’uomo. Il canale di trasmissione è la puntura da parte dei flebotomi, che introducono nell’organismo del cane il protozoo noto come Leishmania infantum.

La leishmaniosi, che non riguarda tutti i cani punti dai flebotomi, è diffusa soprattutto in forma viscerale. Quali sono i sintomi iniziali? Come ci si accorge che il proprio amico è malato? Tra i segnali che non devono essere trascurati rientra l’insorgenza di problemi alla pelle. Sono diversi i proprietari che si accorgono della leishmaniosi del loro cane dopo aver riscontrato criticità a livello cutaneo in diverse aree del corpo (in particolare vicino alla testa).

Tra i sintomi iniziali della leishmaniosi è possibile includere anche l‘ingrossamento dei linfonodi e della milza, per non parlare dell’affaticamento e della sonnolenza. Proseguendo con l’elenco dei principali sintomi della leishmaniosi canina è possibile includere anche i problemi agli occhi. Condizioni che possono rappresentare segnali di leishmaniosi sono la congiuntivite e l’uveite.

Questa malattia, che può essere fatale per i nostri amati cani, si manifesta anche attraverso la perdita di peso, l’insorgenza di addome globoso, l’anemia e l’epistassi.

Quando ci si chiede quali sono i sintomi della leishmaniosi, è doveroso ricordare che, molto spesso, il parassita concretizza la sua azione in maniera occulta. Questo significa che, agli occhi del padrone, il cane non presenta alcun sintomo evidente. La situazione cambia nei casi in cui viene sottoposto a esami, come per esempio quello delle urine. Un sintomo di leishmaniosi può essere la proteinuria, ossia la presenza di una quantità eccessiva di proteine nelle urine.

Tornando a parlare dei sintomi evidenti della zoonosi, un cenno va dedicato alle unghie. Se ci si accorge che si sono allungate in maniera anomala, è il caso di contattare il veterinario perché potrebbe essere leishmaniosi.

Come si cura?

Dopo aver visto quali sono i sintomi della leishmaniosi, è naturale chiedersi quale sia la cura. Oggi come oggi, grazie all’evoluzione dei protocolli veterinari, esistono dei farmaci che permettono di debellare i sintomi della patologia. Da non dimenticare, però, è il fatto che, in molti casi, l’azione del flebotomo indebolisce notevolmente il sistema immunitario dell’animale anche dopo il successo della terapia farmacologica.

Ecco perché è il caso di focalizzarsi con attenzione sulla prevenzione, che prevede l’utilizzo di prodotti – p.e. i collari – caratterizzati dalla presenza di repellenti contro i flebotomi.

LEGGI ANCHE: I cani si possono scottare al sole?