Quali sono i farmaci che provocano le scorregge?

Le scorregge sono un sintomo comune che può verificarsi successivamente all’assunzione di questi farmaci. La lista.

I disturbi gastrointestinali sono molto fastidiosi non solo perché si associano a dolori anche intensi, ma pure per il disagio che possono provocare in alcuni contesti. Le scorregge sono un sintomo comune che può verificarsi successivamente all’assunzione di una delle 8 classi di farmaci che riporteremo in questo articolo.

Perché i farmaci causano le scorregge?

Non è un argomento insolito. Sarà capitato anche a voi di assumere un antibiotico e di sperimentare dopo disturbi intestinali. Infatti, generalmente, insieme all’antibiotico è consigliabile associare un trattamento con un fermento lattico per evitare l’insorgenza di sintomi fastidiosi, tra cui la flatulenza.

Come si spiega questa correlazione? Ciò che avviene nell’intestino è un intenso disequilibrio della flora batterica, chiamato disbiosi (ovvero l’alterazione del microbiota intestinale), ed è associato ad un aumento di batteri che possono causare malattie e alla variazione del pH.

Sono diverse le ripercussioni sulla salute dell’organismo, i sintomi comprendono:

diarrea
• gonfiore
• dolore addominale
• nausea
meteorismo
• flatulenza
• feci maleodoranti

Soprattutto nel caso in cui siete dei soggetti già predisposti ai disturbi di natura gastrointestinale, alcuni farmaci potrebbero aggravare la vostra condizione. Nel prossimo paragrafo vi diremo quali.

La lista dei farmaci

I sintomi sopraelencati si possono manifestare durante la terapia con:

1. i farmaci antiacidi (utilizzati nel trattamento della gastrite e del reflusso gastroesofageo)
2. la metformina (farmaco utilizzato nella terapia contro il diabete)
3. le statine (farmaci utilizzati nel trattamento del colesterolo alto)
4. i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS, come l’Oki, l’ibuprofene, ecc.)
5. i corticosteroidi (come il Bentelan e il Deltacortene)
6. gli antipsicotici atipici (come la clozapina e l’olanzapina)
7. i contraccettivi ormonali
8. gli antibiotici (come l’Augmentin, il Rocefin e lo Zitromax)

Prima di iniziare un trattamento con uno di questi farmaci, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico di fiducia. Sarà lui ad indicarvi una possibile soluzione per evitare l’insorgenza di disturbi intestinali.

Se volete restare aggiornati, seguiteci su Facebook cliccando qui!

LEGGI ANCHE: 5 sintomi del cancro del colon – retto che non vanno trascurati.