Qual è la differenza tra la morte cerebrale e il coma?

La morte cerebrale e il coma non vanno confusi. Ecco cosa distingue i due 'stadi'.

La morte cerebrale e il coma non vanno confusi. La morte cerebrale si riferisce alla cessazione delle funzioni cerebrali e, quindi, della respirazione e del cuore, mentre le funzioni possono essere mantenute in coma.

La morte cerebrale è uno stadio, precedentemente noto come coma fuori controllo, in cui il cervello non funziona più. Dal momento che il cervello controlla molte funzioni vitali, il paziente non può respirare da solo. La respirazione artificiale, quindi, può consentire alla circolazione sanguigna di fornire gli organi. Il cuore può continuare a battere temporaneamente con l’assistenza della rianimazione.

Il coma corrisponde a un’alterazione della coscienza che può seguire traumi cranici, ischemia cerebrale, ictus emorragico, encefalite, tumore cerebrale … È uno stato transitorio che porta alla morte nei casi più gravi. Il ritorno alla coscienza può essere abbastanza veloce o più progressivo. Può attraversare altri stati di coscienza alterata come lo stato vegetativo in cui il paziente apre gli occhi.

LEGGI ANCHE: Daniele Bossari e la depressione, parla la moglie.

Il coma è molto diverso dalla morte cerebrale perché il sangue continua a circolare nel cervello e ciò consente di mantenere determinate funzioni. La differenza tra il coma e la morte cerebrale è importante perché soltante le persone in stato di morte cerebrale possono essere donatori di organi. L’assistenza tecnica viene mantenuta nelle persone con la morte cerebrale che probabilmente doneranno i loro organi per mantenerli in buone condizioni.

Per scoprire se il paziente è morto cerebralmente, vengono eseguiti diversi test: nessuna attività muscolare spontanea, nessun riflesso, nessuna reazione al dolore, nessuna respirazione, elettroencefalogrammi che mostrano l’assenza di attività elettrica del cervello e angiografia (assenza di circolazione sanguigna).

Fonte: Futura-Sciences.com.

LEGGI ANCHE: Utero in affitto, come funziona il business illegale in Italia.