Qual è il momento migliore per bere il caffè al mattino?

Per molti di noi bere un caffè è spesso la prima cosa che facciamo dopo esserci svegliati, soprattutto dopo una brutta nottata di sonno.

Photo by Emre Gencer on Unsplash

Per molti di noi bere un caffè è spesso la prima cosa che facciamo dopo esserci svegliati, soprattutto dopo una brutta nottata di sonno.

Eppure, i ricercatori dell’Università di Bath in Inghilterra sostengono che tale abitudine possa avere conseguenze dannose sulla glicemia, il livello di glucosio nel sangue. Secondo gli studiosi, infatti, sarebbe meglio prendere il caffè dopo la colazione anziché prima.

Prendere un caffè prima o dopo la colazione?

Gli scienziati hanno condotto il loro esperimento su 29 adulti con un’età media di 21 anni. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi:

  • I partecipanti hanno trascorso una notte piena, dalle 23:00 alle 7:00. Quando si sono svegliati, hanno consumato una bevanda dolce (test di tolleranza al glucosio);
  • I partecipanti hanno trascorso una notte agitata, con il sonno interrotto ogni ora per 5 minuti. Al risveglio, hanno consumato la stessa bevanda dolce;
  • I partecipanti hanno trascorso una notte dura. Al risveglio, hanno bevuto un caffè forte e poi la bevanda dolce.

Alla fine dei test, i partecipanti si sono sottoposti a un esame del sangue per misurare la glicemia mediante la spettrofotometria e l’insulina tramite il test Elisa.

I risultati hanno mostrato che, dopo una notte agitata, e prendendo un caffè prima dell’assunzione dei carboidrati, la concentrazione di glucosio nel sangue è maggiore (8,61 mmol / L contro 7,92 mmol / L) rispetto agli altri due scenarii. E lo zucchero nel sangue resta più alto per 2 ore dopo la prima analisi.

L’insulina è aumentata anche in modo più significativo nei soggetti che hanno assunto il caffè prima della bevanda dolce (272 pmol / L contro 227 pmol / L), ma è tornata a valori identici al gruppo di controllo un’ora dopo il consumo della bevanda dolce.

«In parole povere, il nostro controllo della glicemia si deteriora quando la prima cosa che entra nel nostro corpo è il caffè, soprattutto dopo una notte agitata. Questo può essere migliorato mangiando prima e bevendo il caffè dopo, se necessario. Sapere questo può apportare benefici per la salute di tutti», ha spiegato il professor James Betts, co-direttore del Center for Nutrition, Exercise and Metabolism presso l’Università di Bath.

Quindi, per ottenere i benefici del caffè senza aumentare la glicemia e l’insulina, è meglio berlo dopo avere mangiato la colazione.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i primi segnali di allarme che possono indicare la comparsa della malattia.