Putin agirebbe secondo la “Rabbia da Roid”, il rapporto dell’Intelligence

Secondo l'Intelligence Putin soffrirebbe di un declino cognitivo dovuto alla "Rabbia da Roid". Di cosa si tratta?

Appaiono sempre più marcate le “irregolarità” comportamentali di Vladimir Putin. La sua decisione di invadere l’Ucraina e – secondo le fonti più vicine al Cremlino – senza tenere conto dell’esito fallimentare di alcune strategie militari, suggerisce un declino nella capacità di pensiero, probabilmente Putin soffre di “Rabbia da steroidi” clinicamente conosciuta come “Rabbia di Roid“, questo è quanto afferma l’intelligence.

Vladimir Putin e la “Rabbia di Roid”

Vladimir Putin, Presidente della Russia, da quando ha deciso di dichiarare guerra all’Ucraina sembra irriconoscibile sia a livello comportamentale che fisico: appare al pubblico gonfio e pallido. Secondo alcune fonti Intelligence, Putin assumerebbe steroidi e soffrirebbe di un disturbo cerebrale causato da “Rabbia da Roid“. Di cosa si tratta?

Rabbia da Roid, o da steroidi anabolizzanti, comporta marcati cambiamenti psicologici quali:

1. effetti immediati: euforia ed altri cambiamenti dell’umore; si nota un aumento della fiducia in sé stessi, dell’energia, dell’autostima, ed un incremento dell’entusiasmo e della motivazione. Diminuisce la stanchezza, migliora la capacità di sopportazione del dolore e compare insonnia. La libido spesso è aumentata, qualche volta marcatamente; collera, agitazione ed irritabilità sono sempre presenti.

2. dopo alte dosi: si nota una perdita dell’inibizione e una mancanza di giudizio, con umore instabile e maniacale.

3. dopo un uso prolungato: si diventa paranoici, polemici, impulsivi e molto aggressivi.

4. effetti severi: si manifestano quando i comportamenti aggressivi aumentano fino a sfociare nella violenza, ostilità, comportamento antisociale, la cosiddetta “roid rage” (rabbia da steroidi). Questa rabbia può portare ad azioni molto pericolose quali tentati suicidi od omicidi.

Quindi, secondo fonti vicine al Cremlino, le figure di spicco dell’alleanza di intelligence Five Eyes – che comprende Australia, Canada, Nuova Zelanda, Regno Unito e Stati Uniti – la decisione di invadere l’Ucraina sarebbe stata dettata dall’effetto della “Rabbia da Roid”.

L’intelligence continua a studiare i comportamenti definiti “irregolari” del Presidente Russo.

Se volete restare aggiornati, seguiteci sulla pagina Facebook cliccando qui.

LEGGI ANCHE: Vladimir Putin ha un cancro all’intestino?