Proposta a sorpresa per una donna dopo 156 giorni di ospedale

La storia di Regan, Dillon e del piccolissimo Ezra, con un lieto fine. IL VIDEO.

proposta

Una giovane madre che ha trascorso 156 giorni in ospedale con il suo bambino appena nato ha ricevuto una seconda buona notizia quando il suo ragazzo le ha proposto di sposarlo poco prima che la nuova famiglia uscisse dalla porta della struttura.

Regan Daughtery, 23 anni, è stata ricoverata a Lindale, in Texas (Stati Uniti d’America), per via di un’infezione renale alla fine di ottobre. Ciò ha portato i medici a scoprire che il suo bambino non stava crescendo.

La donna è stata trasportata in aereo in un ospedale più specializzato a Dallas e sua figlia Ezra è nata il 6 novembre dopo 25 settimane di gravidanza. Pesava appena 400 grammi.

Per sopravvivere da solo, un bambino umano deve pesare almeno 480 grammi, quindi Regan, il suo fidanzato Dillon Fitts, 24 anni, e la piccola Ezra sono rimasti in terapia intensiva per quasi sei mesi.

Pochi istanti prima che Regan ed Ezra si trovassero fuori dalla porta dell’ospedale, Dillon si è messo in ginocchio e ha chiesto alla donna di sposarlo.

Ora, anche se la coppia è a casa con il loro bambino, Regan ed Ezra non sono ancora entrati nella parte: “Ci svegliamo, ci guardiamo l’un l’altro e ci diciamo che c’è un bambino in casa nostra“, ha detto la donna alla stampa locale. Insomma, finalmente uno shock positivo…

IL VIDEO: