Problemi di memoria? Ecco cosa mangiare per risolverli

I problemi di memoria possono colpire chiunque e a qualunque età. Alcune raccomandazioni su come risolverli con l'alimentazione.

0
salute mentale

Non è affatto raro sentire persone che si lamentano perché hanno una pessima memoria che possono riguardare le persone di ogni età e genere. Tuttavia, ciò non significa che non si possa fare qualcosa: la memoria, infatti, come spiegato da Fabiosa.com, può essere addestrata e mantenuta con l’aiuto di vitamine e oligoelementi.

Vitamina E

Uno studio del 2014 ha scoperto che una grande quantità di vitamina E può persino migliorare la condizione delle persone che soffrono di Alzheimer. Tutto ciò di cui abbamo bisogno è consumare cibico che contengono questa vitamina, come vitamina frutta secca, frutta scura (mirtilli, more), spinaci e peperoni dolci.

Vitamina B12

Una quantità adeguata di vitamina B12 ha un effetto positivo sulla memoria, quindi non evitiamo i prodotti che la contengono, come il latte, la ricotta, la mozzarella, la feta e la ricotta.

Vitamina D3

Una quantità sufficiente di questa vitamina aiuta a migliorare l’umore, la funzione cognitiva e la funzione cardiovascolare. I prodotti che la contengono comprendono la farina d’avena e i lattiero-caseari.

Omega 3

Questo è un elemento molto importante per le cellule cerebrali perché migliora il funzionamento delle cellule nervose e supporta la buona memoria e altre funzioni cognitive.

Si raccomanda il consumo di noci, semi, cavolini di Bruxelles, cavoli, spinaci, olio di senape, olio di noci e olio di canapa.

Cosa danneggia la memoria?

  • stile di vita sedentario;
  • peso in eccesso;
  • cattive abitudini (alcol e fumo).

Ricordiamo, infine, che i problemi di memoria non vanno trascurati perché non aumentare il rischio di sviluppare la demenza.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti